Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Nasce Casa Maristella, accoglierà nuclei familiari mamma-bambino

Mercoledì 19 Aprile 2023 — 16:45

Nella foto da sinistra Gianna De Gaudenzi (Rotary club Livorno), Serena Ciampolini (Cb Studio), Suor Raffaella Spiezio (Casa Papa Francesco e Casa Maristella), Luciano Barsotti (Fondazione Livorno), Margherita Avino (Piccoli Voli). Potete scorrere la fotogallery cliccando sul bottone celeste sopra al titolo e poi scorrendo le foto

Sabato 22 aprile alla presenza, tra gli altri, del sindaco Salvetti l'inaugurazione della nuova struttura di via Puccini a Quercianella. Suor Raffaella Spiezio: "Il nostro un Villaggio dell'Accoglienza in cui, come dice Papa Francesco, siamo fratelli tutti". I nomi delle realtà che hanno contribuito alla realizzazione del progetto

Si allarga la Congregazione delle Figlie a Quercianella. Dopo Casa Papa Francesco, Casa Onlus, Casa San Giuseppe e la Casa in autogestione per gruppi in vacanza, sabato 22 aprile verrà inaugurata Casa Maristella. La struttura, situata come le altre in via Puccini all’interno del parco di fronte al mare e presentata in anteprima alla stampa il 19 aprile, ospiterà fino a 5 nuclei familiari mamma-bambino, o mamma gestante, bisognosi di supporto. “Tutte queste Case – ha spiegato la presidente della Fondazione Casa Papa Francesco suor Raffaella Spiezio nel corso della conferenza stampa nella Sala del Mare di Casa San Giuseppe – non hanno un nome che le raggruppi. Mi piace molto la definizione che è stata data di Villaggio dell’Accoglienza”. Presenti alla conferenza stampa Cb Studio, Fondazione Livorno, Rotary Club e Piccoli Voli: solo alcune delle realtà (le altre le elenchiamo qui sotto) che hanno reso possibile la realizzazione di Casa Maristella. “Questo progetto – prosegue Suor Raffaella – è il risultato di un lavoro di squadra, di una sinergia tra enti che ci consentirà di rispondere alle richieste crescenti arrivate dal territorio”. Per il taglio del nastro di sabato, al quale sarà presente tra gli altri il sindaco Salvetti, è tutto pronto: al piano terra la cucina, la dispensa, una camera e gli uffici del personale; al primo piano le altre quattro camere, una sala relax e la lavanderia. Ogni camera è dotata di bagno e di libri. Abbelliscono gli ambienti le pareti colorate delle camere all’altra e i quadri in tela realizzati con le immagini tratte dal libro Mamme. “Non solo accoglieremo – ha continuato suor Raffaella che ha permesso alla stampa di visitare Casa Maristella – ma accompagneremo le mamme, così come facciamo con i ragazzi di Casa Papa Francesco, nel loro percorso di vita. Come dice Papa Francesco nella sue enciclica siamo “fratelli tutti”. Proprio qui, in questa che è diventata Casa Maristella, quando è scoppiata la guerra, abbiamo accolto alcune mamme ucraine con i loro bimbi”. Per il presidente di Fondazione Livorno Luciano Barsotti “la situazione economico-sociale che si è venuta a creare in questi ultimi anni impone l’attenzione a realtà con radici sul territorio come quella gestita dalle Figlie della Carità. Per questo la Fondazione ha deciso di far parte di questo progetto. Anzi complimenti a tutti coloro che hanno sostenuto l’iniziativa”. In un comunicato stampa la Congregazione delle Figlie della Carità tiene a ringraziare le Suore della Carità di Cincinnati, la P.E.C. Italia che ha realizzato le magliette, Fondazione Mediolanum & La Terrazza dell’Infanzia, la famiglia Pieri-Morelli, la pasticceria Cristiani che ha donato parte del rinfresco, il gelataio Filippo che con il suo carretto contribuirà a questa bella festa, la comunità parrocchia di Pontassieve che ha preparato degli alimenti, le ditte S.E.I. srl e Jolla Edilizia che hanno lavorato alla rifunzionalizzazione dei locali e tanti altri privati che con la loro generosità hanno reso possibile la nascita di questo luogo di accoglienza e promozione. Casa Maristella si riempirà presto: “Una lista di attesa c’è già, contiamo di essere operativi nel giro di un mese, un mese e mezzo. Intanto pensiamo a sabato 22 aprile, giorno dell’inaugurazione: sarà un momento di festa per grandi e piccini”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©