Cerca nel quotidiano:


Nuova sede per l’Associazione Paraplegici

Nella struttura, di fronte al padiglione 9, anche un living per una Officina delle Idee e una vettura ibrida. Presenti al taglio anche l'assessore regionale alla salute e il direttore generale dell'Asl nord ovest

venerdì 19 Aprile 2019 08:17

di Tommaso Lucchesi

Mediagallery

Mattinata di festeggiamenti quella del 18 aprile, all’ospedale di fronte al padiglione 9, per l’apertura della nuova sede operativa dell’Associazione Paraplegici Livorno, inaugurata col classico taglio del nastro in presenza delle autorità e dei tecnici del settore (clicca sul link in fondo all’articolo per consultare la fotogallery).
“La nostra struttura è stata realizzata grazie all’intervento e al dialogo coraggioso tra la Regione Toscana e l’azienda Asl Toscana nord ovest – ha esordito il presidente dell’associazione Fabrizio Torsi – e oltre agli uffici e ai servizi igienici attrezzati è stata progettata anche una zona living dove poter dare vita a una Officina delle Idee, ovvero un punto di ripartenza dopo un evento invalidante dove poter esprimere idee e condividere esperienze e che sarà dedicata a Pino Vitiello, Fabrizio Peri e Danilo Conterio, persone che hanno avuto il coraggio di mettersi sempre in gioco nonostante le difficoltà motorie e che sono recentemente scomparsi. Cogliamo l’occasione anche per presentare una nuova vettura ibrida per i nostri servizi. Ci teniamo a ricordare le punte di diamante dell’associazione, quali l’auto sostitutiva multi adattata e la scuola guida per disabili: chi ha necessità può venire da noi a declassare la patente e partecipare a lezioni gratuite con i nostri istruttori volontari”.
Presenti anche Stefania Saccardi, assessore regionale della sanità e Letizia Maria Casani, direttore generale della Asl Toscana nord ovest, che si sono dette soddisfatte della collaborazione, lodando lo sforzo organizzativo di tutti gli attori in gioco e premendo l’acceleratore sui temi dell’accessibilità per tutti e della sinergia costruttiva. A seguire un piccolo “tour” all’interno della struttura, tappezzata di immagini significative della lotta contro ogni forma di esclusione e all’insegna della solidarietà.
All’interno della sede è stata allestita anche una palestra, uno spazio con attrezzature finalizzate a potenziare e mantenere una buona forma fisica per garantire l’autonomia. Anche questo servizio permette di lavorare insieme, disabili e non, usufruendo degli stessi macchinari. Tra le novità anche un centro di ascolto: uno spazio che permetterà di incontrare chi vive una disabilità e necessita di particolari informazioni, mettendo a disposizione esperienza e professionalità cercando di far rete con i servizi e le strutture dedicate, rafforzando la collaborazione con gli uffici competenti.

Questi alcuni dei servizi che l’associazione Paraplegici Livorno mette a disposizione:

Auto sostitutiva. L’associazione offre, unica in Italia, un servizio di auto sostitutiva multi adattata. Diciotto mezzi attrezzati sono a disposizione per chi necessita di un mezzo sostitutivo con dispositivi di guida per la ricerca di una nuova autonomia.

Scuola guida per disabili. Attivo il servizio di scuola guida per disabili aperto a tutti coloro che necessitano di lezioni di guida con vetture adattate. Sono presenti istruttori volontari per declassamento di patente di guida o per il primo rilascio di patente di guida B speciale.

Mezzi di trasporto per disabili. Per chi invece non può tornare ad essere autonomo, ma deve essere accompagnato, l’associazione mette a disposizione dei van attrezzati con sollevatori e/o rampe per il trasporto singolo o collettivo di persone con disabilità.

Prove pratiche, dispositivi e ausili. Lo spazio esterno della nuova sede permetterà di presentare ed eseguire prove pratiche dei nuovi dispositivi di guida, dei nuovi ausili per gli spostamenti nelle brevi e medie distanze. Così come eseguire le operazioni di salita e scesa dalle vetture con il carico e scarico carrozzina in modo autonomo e sicuro.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.