Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Parco Levante sempre più green, inaugurato il terzo parco fotovoltaico

Venerdì 21 Ottobre 2022 — 16:58

Sopra la recente copertura di circa 100 posti auto davanti al supermercato, la proprietà formata da Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno ha installato apposite pensiline fotovoltaiche. È il terzo impianto dopo i due installati sul tetto del centro commerciale. L'assessora all'ambiente Cepparello: "Pratiche da promuovere e incentivare"

di Giulia Bellaveglia

Parco Levante sempre più green. Ad arricchire la strumentazione della struttura, di proprietà delle cooperative Unicoop Firenze e Unicoop Tirreno e già all’avanguardia nel settore della sostenibilità ambientale, un terzo parco fotovoltaico (gli altri due sono stati installati sul tetto del centro commerciale) realizzato con apposite pensiline fotovoltaiche sopra la copertura di circa 100 posti auto davanti all’ingresso della Coop. “Una struttura dalla doppia valenza – spiega Roberto Gianassi di Inres Coop – Il vantaggio di parcheggiare al coperto sia d’estate che d’inverno e quello sull’autoproduzione di energia, che in momenti di crisi come questo assume un’importanza ancora più grande”. E prosegue illustrando le specifiche tecniche. “L’impianto alimenta il supermercato, già dotato di una struttura simile da circa 130 kilowatt, e ne raddoppierà la potenza con circa 150 kilowatt aggiuntivi. Questo porta ad un contenimento dei costi molto più importante per il punto vendita, che si aggira intorno al 40%”. All’evento sono stati presenti, tra gli altri, il direttore di Parco Levante Federico Lensi, il procuratore speciale della Levante Srl Maurizio Baldi, Alessandro Battistoni per Unicoop Tirreno e l’assessora all’ambiente Giovanna Cepparello. “Sono molto contenta che un centro commerciale si doti di questa struttura – dice Cepparello – perché credo che sia un messaggio positivo anche per il privato cittadino, che vedendola si incuriosisce. Pratiche che vanno promosse e incentivate, perché siamo giunti al momento in cui fare una scelta sostenibile e convertirsi alle rinnovabili è conveniente dal punto di vista economico”. “La nascita di questo Parco ha portato con sé tante innovazioni tecnologiche – aggiunge Baldi – per esempio gestire il condizionamento con pompe di calore, di cui tanto si parla oggi ma che noi avevamo già inserito nel 2015 accantonando il metano. Anche l’illuminazione, a led, è in grado di abbattere i consumi del 40/50 % rispetto a quella tradizionale”. Con l’obiettivo di trasmettere il messaggio educazionale che l’energia non è gratuita, i frequentatori del Centro commerciale hanno avuto l’opportunità di provare 4 bicigeneratori con un fine: rendere tangibile, in modo divertente, lo sforzo necessario per produrre quello che per la maggior parte delle persone è un concetto astratto, l’energia, ottenendo un simpatico ed utile premio. “Affinché si possa assistere a cambiamenti reali, ogni piccolo gesto diventa fondamentale – sottolinea Lensi – È la promessa che facciamo ogni giorno a noi e ai nostri clienti: la natura ci approva. Lo abbiamo dimostrato e continueremo a lavorare per promuovere iniziative proiettate a ridurre sensibilmente le nostre emissioni, ad incentivare l’utilizzo di auto elettriche, a ridurre la curva di decarbonizzazione e a produrre energia pulita”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©