Cerca nel quotidiano:


Partito da Livorno un convoglio umanitario per l’Ucraina

È partito alle 18 il bus carico di solidarietà e aiuti per il popolo ucraino organizzato da Autolinee Toscane e Circolo Cral uniti. Il mezzo viaggerà per tutta la notte per raggiungere Varsavia

Lunedì 4 Aprile 2022 — 19:44

Mediagallery

È partito alle 18 del 4 aprile, dall’Ipercoop, il bus carico di solidarietà e aiuti per il popolo ucraino organizzato da Autolinee Toscane. Il mezzo viaggerà per tutta la notte per raggiungere nel pomeriggio di martedì 5 aprile la città di Varsavia in Polonia dove è allestito il centro di prima accoglienza del popolo ucraino in fuga dai luoghi della guerra. L’iniziativa, promossa dal Circolo Cral di Livorno, è stata pienamente sostenuta da tutti i circoli territoriali presenti nelle varie sedi aziendali di Autolinee Toscane (Firenze, Grosseto, Siena, Arezzo, Piombino, Pisa, Lucca, Pistoia e Rosignano/Cecina per un totale di oltre 3 mila iscritti) con una raccolta fondi dedicata che ha permesso di raggiungere circa 10mila euro, tra offerte dei dipendenti e di semplici cittadini; raccolte da iniziative appositamente organizzate e donazioni dai rispettivi fondi cassa dei circoli locali. A questa cifra l’azienda Autolinee Toscane ha deciso di aggiungere un’ulteriore donazione pari a 11.500 euro a pieno sostegno dell’iniziativa. “Insieme ci siamo detti, perché non fare qualcosa per queste persone? – spiega Marco Vignale, presidente del Circolo – L’azienda è stata immediatamente d’accordo tanto che sosterrà tutte le spese necessarie. Noi abbiamo fatto una raccolta dei 10 circoli toscani unita a quella dei soci e dei privati acquistando farmaci e alimenti necessari”. Oltre che per le spese di noleggio del mezzo della Luberti Bus e i costi del viaggio di andata e ritorno, la somma raccolta è stata destinata all’acquisto di generi alimentari vari (anche per l’igiene della persona e dei bambini, nonché per gli animali, visto che molte famiglie partono con i propri animali di compagnia e ne hanno bisogno) e tremila euro in farmaci e medicinali che, caricati a bordo del bus, saranno consegnati a Varsavia, in accordo con l’associazione “Ucraina Più – Milano APS” che opera localmente. Si ringraziano anche la farmacia Farneti di Livorno e l’Ipercoop Riotorto di Unicoop Tirreno per l’aiuto e il sostegno. Il viaggio, prevede una tappa intermedia a Bologna per ospitare alcune famiglie profughe ucraine che hanno trovato lavoro e alloggio in Polonia, poi alle 10 di mercoledì 6 aprile l’autobus ripartirà alla volta della Toscana dall’hub di Varsavia con a bordo alcuni profughi ucraini. L’arrivo è previsto nella giornata di giovedì 7 aprile a Livorno, dove i profughi saranno presi in carico dal personale della Questura di Livorno per lo svolgimento delle necessarie pratiche di accoglienza. “Mercoledì mattina prenderemo in carico circa 35/40 persone – prosegue Vignale – Rientriamo giovedì 7 mattina e ci presenteremo direttamente in questura con una prima schedatura effettuata e già accordata”. La spedizione umanitaria di Autolinee Toscane è composta da 9 persone tra cui, oltre i volontari dei Cral, anche un medico e un rappresentante dell’associazione ucraina di Rosignano. “Da stamani l’emozione è aumentata, ci aspetta questo grande viaggio ma al ritorno porteremo tanto dentro noi, vedremo cose che non ci aspettiamo, ma lo scopo è far del bene, quindi siamo motivati – conclude – L’esperienza sarebbe sicuramente ripetibile, ma speriamo che non sia necessario”.

Riproduzione riservata ©