Cerca nel quotidiano:


Presentato E-Bus, il primo autobus 100% elettrico

Sinergia tra Comune, Ctt Nord e Byd. L'E-Bus viaggerà in città per un periodo di prova di una settimana. Il presidente Di Rocca: "Ctt Nord non poteva esimersi dal guardare avanti"

Martedì 20 Aprile 2021 — 18:00

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Dalla sinergia tra Comune, Ctt Nord e Byd arriva in città E-Bus, il primo autobus 100% elettrico, lungo 12 metri, che la casa cinese ha voluto affidare a Ctt Nord per un periodo di prova di una settimana. I test saranno svolti con diversi tipi di carico per simulare le differenti condizioni a bordo. Un’opportunità per la città e i cittadini di toccare con mano un tema di cui tanto si sente parlare e cioè quello della mobilità sostenibile. Il nuovo E-Bus ha una trazione completamente elettrica ed apre la strada all’E-Mobility ad impatto zero per la città: viaggia senza produrre alcuna emissione e praticamente alcun rumore. Capienza massima di 31 passeggeri a sedere, mantenendo un elevato livello di comfort a bordo. È dotato di due batterie da 150 kW/h che sono posizionate sul tetto del veicolo garantendo perciò all’abitacolo ampi spazi e opportunità di carico. “L’autonomia – ha spiegato Filippo Di Rocca, presidente Ctt Nord, nel corso della presentazione del mezzo alla stampa avvenuta il 20 aprile in piazza del Municipio – è di 300 km e il percorso che abbiamo scelto realizza una tratta giornaliera di circa 260 km. Ctt Nord non poteva esimersi dal guardare avanti. Il futuro prossimo parla di mobilità elettrica e noi quel futuro prossimo vogliamo praticarlo”.
La responsabile dell’Ufficio Trasporti della Provincia di Livorno, Irene Nicotra, ha citato il progetto “E bussed” dove la Provincia di Livorno è capofila e CTT Nord è uno degli stakeholders principali. Nel progetto viene trattata l’introduzione dei bus elettrici nel parco mezzi delle aziende di trasporto. Ctt Nord, come azienda, sta lavorando con l’amministrazione provinciale proprio per valutare la bontà di questi bus elettrici; analisi che servono poi per predisporre i bandi di gara. La Provincia di Livorno è capofila della gestione associata su tutto il territorio per la mobilità viaria, pertanto non solo cittadina.
“Questa sperimentazione rappresenta il futuro del Tpl a Livorno – ha commentato  Giovanna Cepparello, assessore all’ambiente e alla mobilità – Il Ministero delle infrastrutture e dei trasporti ha destinato al nostro Comune 16 milioni e 300 mila euro per bus a impatto zero simili a questo”. Risorse che dovranno però essere investite anche nelle relative infrastrutture. “Per far sì che tutto funzioni a dovere è necessario avere in dotazione colonne per la ricarica e corsie preferenziali – prosegue – Queste ultime in particolare sono fondamentali: se il viaggio avviene a velocità costante e senza intoppi consente di arrivare in orario. La tematica è già stata ampiamente affrontata anche nel Pums (Piano urbano mobilità sostenibile) e continueremo a farlo, come sempre, anche grazie all’aiuto dei cittadini e delle loro preziose opinioni”.
Inoltre per coinvolgere le nuove generazioni relativamente alla tematica della mobilità sostenibile il mezzo sarà presentato il 21 aprile, a distanza, ad alcune classi degli istituti Iti Galilei e Orlando ad indirizzo elettrotecnici e meccanici. Saranno presenti i tecnici di Ctt Nord e quelli di Byd per svelare tutti i segreti del nuovo E-Bus e per rispondere a domande e curiosità dei ragazzi. “Siamo onorati di lavorare insieme al Comune e a Ctt per avvicinare i ragazzi all’idea di trasporto pubblico elettrico – afferma Luigina Fabiani, Ufficio scolastico provinciale – I giovani devono comprendere l’importanza della ricerca di una nuova viabilità”. Erano presenti alla conferenza stampa anche i dirigenti e funzionari Ctt Nord Massimiliano Palloni, Emiliano Cipriani, Ivan Fiesoli e Luca Chiti.

Riproduzione riservata ©