Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ricompensa i soccorritori dopo il salvataggio

Martedì 26 Aprile 2022 — 17:34

A distanza di qualche giorno dall'infortunio e dal salvataggio la donna, una 67enne residente nella provincia di Pisa arrivata sull'isola per un weekend turistico, ha ringraziato i suoi angeli soccorritori della Svs e dei vigili del fuoco volontari, con una ricompensa in denaro pari a 1400 euro

di Giacomo Niccolini

Era stata salvata dai volontari dopo un lungo e difficile intervento effettuato nella giornata di sabato 23 aprile sull’isola di Capraia. A distanza di qualche giorno dall’infortunio e dal salvataggio la donna, una 67enne residente nella provincia di Pisa arrivata sull’isola per un weekend turistico, ha ringraziato i suoi angeli soccorritori della Svs e dei vigili del fuoco volontari, con una ricompensa in denaro pari a 1400 euro. A dare l’allarme, intorno alle 14,30, era stata proprio la stessa donna caduta nel bosco durante un’escursione e rimasta a terra, allo svincolo tra il laghetto e il monte Arpagna, riportando un’invalidante lussazione all’anca. La donna, grazie al cellulare che aveva con sé, è riuscita a richiedere l’aiuto dei volontari. Inizialmente è intervenuto anche l’elisoccorso di Pegaso per tentare il recupero dell’infortunata con il verricello, recupero poi andato a vuoto a causa delle cattive condizioni meteo. Così sono stati i volontari di Svs e dei vigili del fuoco a percorrere il cammino, raggiungere la 67enne e a caricarla sulla barella per poi trasportarla all’ambulatorio del paese. Una volta visitata e valutata clinicamente è stata poi caricata  sul Pegaso per il ricovero in ospedale. La donna è stata quindi estremamente riconoscente, con bellissime parole e con un bel gesto, a tutti coloro i quali sono intervenuti per salvarla lo scorso sabato. Un bel riconoscimento per il lavoro svolto in maniera gratuita e volontaria dai molti ragazzi giovani che hanno deciso di rimanere a Capraia e che buona parte del tempo libero lo impiegano nella formazione e nel soccorso per la comunità e per i turisti che vengono sull’isola.

Condividi:

Riproduzione riservata ©