Cerca nel quotidiano:


Riparte la fontana con i giochi d’acqua e led

Ogni giorno l’impianto di piazza Guerrazzi, che rimarrà chiuso nel periodo invernale, si accenderà automaticamente fino a due metri. Alla sera led a variazione di colore

mercoledì 18 Settembre 2019 15:21

Mediagallery

La fontana ornamentale di piazza Guerrazzi, realizzata nel tratto di via del Pantalone compreso tra via delle Galere e via Grande, è pronta per entrare definitivamente in funzione. L’accensione venerdì 20 settembre con giochi d’acqua variabili ed effetti luminosi. La fontana era stata inaugurata il 7 giugno 2019 in occasione della cerimonia di consegna alla città dell’intervento di riqualificazione che ha dato un nuovo volto a piazza Guerrazzi, nello specifico nello spazio di collegamento tra il Cisternino di Città ed il Palazzo del Picchetto. Era stata accesa giusto per dare un’idea della scenografica resa che l’impianto offre al progetto complessivo di recupero dell’area, ma poi spenta in attesa del completamento dei lavori degli allacci elettrici. Oggi i lavori si sono conclusi e la fontana è pronta a zampillare. Otto ugelli a filo pavimentazione  costituiranno una sicura attrazione per i passanti che potranno apprezzare un nuovo ed  inaspettato modo di arredare la nostra città. Ogni giorno, ad inizio mattina, l’impianto si accenderà automaticamente iniziando da otto piccoli zampilli che progressivamente saliranno fino ad un’altezza di due metri, alternando giochi d’acqua ad altezze variabili. Alla sera, prima di terminare il funzionamento quotidiano, la fontana offrirà l’ultimo spettacolo danzante ravvivato da luci led a variazione di colore che, dal basso, illumineranno i getti di acqua. L’impianto rimarrà in funzione fino all’inizio della stagione invernale per riprendere con la primavera. Con il freddo l’acqua a terra potrebbe infatti ghiacciare e costituire un pericolo. La fontana ornamentale evidenzia l’elemento acqua, che sarebbe stato il fine dell’architettura del Cisternino se le vicissitudini storiche non lo avessero impedito.

Riproduzione riservata ©

25 commenti

 
  1. # Sergio Giomi

    Bravo Luca , un piccolo passo verso la riqualificazione della città!

    1. # PITTARO

      solo per DOVERE DI CRONACA, ma tale riqualificazione è stata fatta da altri….

    2. # ugo

      non l’ha fatta Salvetti…

      1. # ughetto

        ma come è possibile ? da giugno in poi non ha fatto tutto Salvetti ?

  2. # Arrigo Vernare

    Mi immagino quando tira il libeccio i moccoli che tireranno chi passerà vicino ai “giochi d’ acqua”!

    1. # Giacomo

      Boia che ridere! Solita guappaggine livornese dove buttare li a caso due parole come moccolo e libeccio ci fa sentì ganzi! Hai ragione era meglio prima, ammasso disordinato di macchine buttato su asfalto distrutto.

    2. # Marco Romoli

      Se si fa attenzione, all’angolo della strada, lato via Grande, è installato un anemometro che dovrebbe interrompere il funzionamento della fontana se il vento supera una certa velocità.

      1. # Arrigo Vernare

        Che bellezza! sembra un tombino strapieno che fa zampillare in alto l’ acqua in eccesso provocando un po’ di allagamento in mezzo alla piazza! Davvero complimenti agli autori di questo spettacolo!

  3. # Sestilio Raganelli

    L HA FATTA NOGARIN. GIUNTA PRECEDENTE. MA L’ACQUA VA SPRECATA O C’E’ UNA POMPA PER IL RICIRCOLO???

    1. # StefanoL

      Sig. Raganelli, visto che l’ha fatta la giunta precedente, si vada a rileggere l’articolo “precedente”… c’era scritto tutto. Ma evidentemente a Lei basta solo criticare.

  4. # molonovo

    Grazie a Claudio e Luca, in città abbiamo eccellenti tecnici. Viva Livorno!

  5. # Fabio

    Per la gioia di chi si vuole lavare.. e non dico altro

  6. # L' OMO ORATA

    Potete metterci anche le statue di Michelangelo come a Firenze a giro per il centro ma se non ci mettete le guardie che allontanano i balordi h24 non ci sarà mai una vera riqualificazione.

    1. # Giacomo

      Perché a Firenze vedi squadre dell’esercito ad ogni angolo? E poi i costi chi li sosterrebbe? Il brutto e il decadente attrae i balordi, le ristrutturazioni e le rivitalizzazioni dei luoghi li allontanano

      1. # L'OMO ORATA

        Si come lo zampirone per le zanzare… In centro a Firenze dove l’esercito è presente c’è un certo tipo di frequentazione dove le forze armate mancano c’è un altro tipo di frequentazione indipendentemente dall’arredo urbano bello o brutto. Non ci vuole molto a capirlo. Anche a Pisa in corso italia dove c’è vita e un bel vedere ma mancano i controlli avvengono fatti di delinquenza quotidianamente.

  7. # mau

    dovrebbe essere rimessa in funzione la fontana dentro il parterre…perché non funziona più?

  8. # MASQUARED

    Azzardatevi a scrivere una cosa che non gradita e subito scatta la polemica: invece di questo perchè non iniziate a proporre delle operazioni che riqualifichino la città senza pensare a chi le eseguirà? si chiama democrazia dal basso, quella che i 5* di cui non sono elettore hanno scritto e parlato.

  9. # p

    Finalmente una bella cosa

  10. # Viveredirendita

    Un altro grazie a Nogarin!

  11. # pippo

    peccato che la liberta’ di critica venga censurata da giornali che dovrebbero fare della liberta’ di pensiero un paladino di comune interesse ma forse da fastidio a qualcuno che deve essere tutelato dagli stessi organi di stampa priva di idee e di liberta’ comunque auguri buon lavoro

    1. # GIO

      Pienamente d’accordo con lei … ho scritto due commenti a questo articolo e non sono stati pubblicati

  12. # Flora

    GRAZIE ai 5Stelle per la riqualificazione della piazza e i giochi d’acqua!!! Così, tanto per ricordarlo…..

  13. # arrivanoinostri

    Ora la Giunta Salvetti per pareggiare i conti dela fontana di piazza Guerrazzi potrebbe far tornare l’acqua anche alle bellissime fontane del Tacca di p.zza Colonnella le cui vasche vuote sono un ricettacolo di rifiuti di vario genere !

    1. # Paolo

      Giustissimo !!

  14. # Paolo

    Pensiamo in piccolo a riqualificare anche la parte opposta della Piazza : due panchine e due aiole ….o è chiedere troppo ?!?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.