Cerca nel quotidiano:


“Mare Sicuro”, in acqua 11 mezzi e 54 militari

Anche quest’estate la Capitaneria di Porto ha presentato l’operazione “Mare Sicuro”, giunta alla 25esima edizione, per prevenire i rischi legati alla stagione balneare

Venerdì 17 Giugno 2016 — 15:51

Mediagallery

di Claudio Caprai 

Anche quest’estate la Capitaneria di Porto ha presentato l’operazione “Mare Sicuro”, per il 25esimo anno di fila infatti la Guardia Costiera mette a disposizione un eccezionale dispiegamento di forze per prevenire i rischi legati alla stagione balneare. Gli obiettivi principali di questa operazione si riferiscono infatti alla sicurezza dei bagnanti lungo la costa tirrenica, a partire da Marina di Carrara fino a Marina di Grosseto saranno presenti 11 mezzi dedicati a questa operazione, supportate da 54 persone, che sono state preparate durante tutto l’anno.
“Mare Sicuro” è un’operazione capillare, che intende controllare tutto il territorio per garantire il rispetto delle norme marittime per la sicurezza di tutti. Non saranno protette solo le zone di balneazione ma verranno effettuati numerosi controlli alle imbarcazioni da diporto e professionali, alle quali verrà poi rilasciato un “bollino blu” da attaccare alla barca, nel caso di un controllo positivo da parte della Guardia Costiera. “In questo modo – spiega il capitano di fregata Massimo Tomei, caposervizio delle operazioni di Livorno – abbiamo la possibilità di effettuare controlli per verificare il rispetto dell’ambiente, il rispetto delle norme della pesca, e la sicurezza della navigazione”.
Con un occhio alle statistiche, si è arrivati alla conclusione che l’operazione Mare Sicuro è riuscita a portare un incoraggiante ritorno in termini di sicurezza marittima, non solo grazie al servizio estivo ma anche per il capillare lavoro di prevenzione e informazione fatto durante il corso dell’anno, nonostante l’aumento dei controlli la percentuale di sanzioni è quasi dimezzata, segno dell’efficacia del lavoro svolto. È stato poi ricordato che il servizio Mare Sicuro sarà attivo dal 18 giugno al 18 settembre e le autorità della Guardia Costiera ricordano che il miglior modo per un tempestivo intervento in caso di bisogno è quello di chiamare il numero blu 1530, attivo tutto l’anno.

Riproduzione riservata ©