Cerca nel quotidiano:


Tartaruga ingoia lenza, Guardia Costiera la salva

Lunedì 28 Agosto 2017 — 16:37

Mediagallery

Rientrava in porto a Livorno a bordo del suo natante per raggiungere l’ormeggio nei fossi, la notte tra il 27 e il 28 agosto, quando ha avvistato la tartaruga, una caretta caretta, che nuotava con difficoltà vicino alla Diga della Vegliaia. L’uomo, un livornese di 33 anni, ha quindi recuperato l’animale, lungo circa 60 centimetri per 14 chilogrammi di peso, e ha subito notato la presenza di una lenza con alcuni ami, che gli pendeva dalla bocca. A quel punto, il diportista ha contattato la Guardia Costiera, tramite il numero blu 1530 per le emergenze in mare, e ha ricevuto istruzioni di ormeggiare in Darsena Vecchia, dove i militari della Capitaneria di porto hanno preso in consegna il rettile, sorvegliandolo durante la notte.
Nella prima mattinata, la tartaruga è stata prelevata dal personale dell’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Toscana e trasferita all’Acquario di Livorno. Qui un veterinario l’ha visitata e ha ritenuto opportuno avviarla presso l’Università di Pisa, dove l’animale sarà sottoposto ad esami accurati per determinare l’esatta posizione e la gravità delle lesioni subite. La Guardia Costiera ricorda che tutte le comunicazioni, per segnalare ogni tipo di emergenza in mare, possono essere effettuate tramite il numero blu 1530, gratuito ed attivo su tutto il territorio nazionale, 24 ore su 24, che permette di contattare la Capitaneria di porto più vicina, per un intervento immediato.

Riproduzione riservata ©

5 commenti

 
  1. # Orso

    Ecco , se volete un solerte e celere intervento delle autorità, qualunque esse siano, evitate futili argomenti quali sicurezza e degrado.
    Evocate piuttosto il canino, il gattino, la tartarughina, il delfino, il cinghialino, il gabbiano, il tarponcino.
    Noi orsi invece lasciateci stare, noi ci s’ arrangia da soli. ‘Un si vole gente dintorno a …ed infatti ci definiscono orsi…

    1. # lev

      Perché amo gli animali?
      Perché io sono uno di loro.
      Perché io sono la cifra indecifrabile dell’erba,
      il panico del cervo che scappa,
      sono il tuo oceano grande
      e sono il più piccolo degli insetti.
      E conosco tutte le tue creature:
      sono perfette
      in questo amore che corre sulla terra
      per arrivare a te.
      (Alda Merini)

  2. # Lilliputz

    Una cosa che mi risulta sempre incomprensibile, in questi casi, è la cattiveria di certi commenti. Se gli animali non interessano, si può ignorare l’articolo

    1. # Orso

      Non e’ cattiveria , e’ semplicemente un dato di fatto .
      Spesso c’e ‘ maggiore considerazione e sensibilita ‘ per eventi che riguardano gli animali piuttosto che gli umani
      Quando poi gli umani sono anziani , diventano degli invisibili .Fateci caso , prima di parlare di cattiveria …

      1. # Vera

        Gli animali sono tra i più indifesi degli indifesi. Se un animale attacca lo fa per difesa,paura o fame, l’essere umano sta distruggendo la natura. Bravi ad averla salvata