Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Ufficio informazione e accoglienza turistica, inaugurata la nuova sede

Lunedì 19 Settembre 2022 — 17:30

La struttura, fortemente voluta dal Comune di Livorno e attualmente gestita dal Consorzio Co &So, si trova in piazza Del Municipio 8/9

La struttura, in piazza del Municipio 8/9, era attesa da tempo dai tanti operatori del turismo. Il sindaco: "Nonostante il Covid i numeri sono incoraggianti, un trend che non dobbiamo perdere. Per riuscirci è opportuno insistere e migliorare su questo fronte"

di Giulia Bellaveglia

La pioggia non ha fermato uno degli eventi più attesi nella storia del turismo locale: l’inaugurazione della nuova sede dell’”Ufficio di informazione e accoglienza turistica” (Iat). La struttura, fortemente voluta dal Comune di Livorno e attualmente gestita dal Consorzio Co &So, si trova in piazza del Municipio 8/9.
“A luglio 2019 ci confrontammo su un aspetto relativo a questa piazza – dice il sindaco Luca Salvetti – che per sua natura è un punto di riferimento indipendentemente dal mezzo con il quale si raggiunga. Abbiamo quindi ritenuto opportuno un presidio per tutte quelle persone che arrivano a Livorno e cercano di capire cosa di bello ci sia da vedere. Un progetto che si affianca allo Iat Alto Fondale inaugurato proprio ad inizio estate”. E prosegue. “Nonostante il Covid i numeri sono incoraggianti, un trend che non dobbiamo perdere. Per riuscirci è opportuno insistere e migliorare su questo fronte”.
“Dal Porto esiste già un sistema di trasporto dell’Autorità Portuale che conduce quei turisti che non abbiano già scelto altre mete proprio in questo ufficio – spiega la dirigente del settore turismo Sabrina Borgogni – Sulla stazione invece, stiamo ancora lavorando. L’idea è quella di aprire, nell’ambito della riqualificazione della zona, una sorta di succursale che sappia indirizzare coloro che raggiungono la città in treno. Per quanto riguarda gli orari ci orienteremo su un’apertura 7 giorni su 7 dalle 9 alle 16/17 in base alla stagione”.
Soddisfazione anche nelle parole dell’assessore al turismo Rocco Garufo. “Questa inaugurazione è frutto di un lavoro che va avanti da anni – aggiunge – La prospettiva attuale è incoraggiante e i punti di informazione sono dei servizi essenziali per creare un sistema di accoglienza qualitativamente elevato”.
Al termine dell’incontro l’artista ucraina Olena Lepykh ha voluto donare un quadro, appeso nella sala, raffigurante alcune tipicità locali in segno di riconoscenza alla città che le ha offerto lavoro in un momento di difficoltà.

Condividi:

Riproduzione riservata ©