Cerca nel quotidiano:


“Uffizi del Mare”, ecco il progetto per le Terme del Corallo

Antonio Mazzeo, presidente del consiglio regionale: "La disponibilità del direttore Schmidt a fare di queste terme uno dei presidi del progetto Uffizi Diffusi è un ulteriore incoraggiamento a portare fino in fondo questa volontà del Comune di Livorno"

Mercoledì 30 Dicembre 2020 — 22:14

Mediagallery

Una bellissima notizia che non può che rallegrare ogni cittadino livornese facendo guardare con ottimismo verso il nuovo anno che sta bussando alle porte

Una bellissima notizia a chiudere un 2020 a dir poco nefasto. Le ex Terme del Corallo saranno gli Uffizi del Mare Ad ad annunciarla, tramite la sua pagina Facebook ufficiale (dal quale abbiamo tratto queste foto pubblicate in pagina) è il presidente del consiglio regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, in visita la mattina di mercoledì 30 dicembre alle ex Terme del Corallo.
Insieme a lui il sovrintendente degli Uffizi in persona: Eike Schmidt, il governatore della Toscana, Eugenio Giani, il sindaco di Livorno Luca Salvetti, il consigliere regionale Francesco Gazzetti, il presidente dell’Arci Livorno, Marco Solimano e i rappresentanti dell’Associazione Reset Livorno. Un grande gruppo unito per un grande progetto: “fare alle terme gli Uffizi del Mare, qui oggi inizia un pezzo di futuro della Toscana”, come si legge su di un post scritto dal presidente del consiglio Mazzeo. “La disponibilità del direttore Schmidt – si può leggere sulla pagina pubblica di Mazzeo – a fare di queste terme uno dei presidi del progetto Uffizi Diffusi è un ulteriore incoraggiamento a portare fino in fondo questa volontà del Comune di Livorno che come consiglio regionale sosterremo”.
Anche il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, ha commentato così sul suo profilo Facebook ufficiale: “Uffizi al Mare è il progetto per le Terme del Corallo, bellissima costruzione in stile liberty a Livorno non attiva da anni. Vogliamo che le Gallerie degli Uffizi siano un museo diffuso in tutta la Toscana e la struttura nata nel 1903 sarà il polo della costa restituendo alla città un’opera di ricchezza e valore turistico per Livorno e l’intera regione”.
Una bellissima notizia che non può che rallegrare ogni cittadino livornese facendo guardare con ottimismo verso il nuovo anno che sta bussando alle porte.

Riproduzione riservata ©