Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Villa Maurogordato, riqualificata la storica serra

Sabato 18 Dicembre 2021 — 06:30

Un intervento a cura della Provincia di Livorno, proprietaria degli spazi, in collaborazione con Associazione culturale osservatorio di Monterotondo, Società cooperativa Il Carro e Anpana

di Giulia Bellaveglia

“Taglio del nastro” per la storica serra di Villa Maurogordato. La Provincia di Livorno, proprietaria dello spazio, ha infatti avviato un importante intervento di riqualificazione liberando la struttura dalla vegetazione che l’aveva invasa, rendendola così maggiormente visibile. Realizzati inoltre, un percorso pedonale, che consente il raggiungimento dell’immobile in sicurezza, e tre grandi tavole esplicative che, grazie alla collaborazione dell’Associazione culturale osservatorio di Monterotondo, consentiranno ai visitatori di conoscere la storia attraverso dettagli e curiosità sulla realizzazione della serra.
“L’input è nato dall’idea che gli enti pubblici debbano valorizzare le bellezze dei propri territori – dice Pietro Caruso, vicepresidente della Provincia di Livorno – Come Provincia siamo proprietari di questo spazio e, grazie al grande appoggio che abbiamo avuto dalle associazioni, siamo riusciti a trovare una soluzione e a fare un grandissimo lavoro per la città”.
La recenti avventure della Villa iniziano nel 1976, con l’idea di trasferirvi il Museo di storia naturale. Contemporaneamente la grande area verde fu destinata a parco pubblico. Le varie ipotesi di recupero del complesso studiate nel corso degli anni non hanno mai trovato i giusti finanziamenti e sono sempre rimaste in sospeso. Soltanto l’intervento di oggi ha consentito di recuperare una piccola porzione dell’area verde.
“Quello che abbiamo fatto è cercare di recuperare una struttura interessante – spiega Lelio Franceschi, funzionario della Provincia che ha seguito la realizzazione del progetto – Il resto ormai è purtroppo andato in rovina, ma questa storica creazione risalente al 1871 meritava di essere offerta di nuovo alla cittadinanza”.
I lavori di ripulitura e di creazione del percorso sono stati eseguiti dalla Società cooperativa Il Carro, mentre la manutenzione del parco sarà effettuata nel tempo da Anpana (Associazione nazionale protezione animali natura ambiente).
“Dietro ad un lavoro come questo c’è sicuramente uno sforzo notevole – commenta Viola Ferroni, assessore al bilancio – L’amministrazione comunale deve prendere spunto da queste iniziative, ragionare insieme agli altri enti e mettere a sistema delle azioni che consentano il recupero delle ville livornesi di proprietà del Comune”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©