Cerca nel quotidiano:

Condividi:

A Livorno i 400 anni di storia della Congregazione e della Nazione Olandese Alemanna

Giovedì 20 Ottobre 2022 — 19:24

Per celebrare i 400 anni di storia della Congregazione e della Nazione Olandese-Alemanna di Livorno, da giovedì 27 a sabato 29 ottobre è in programma un convegno internazionale che vedrà la presenza di studiosi provenienti da varie università europee

Per celebrare i 400 anni di storia della Congregazione e della Nazione Olandese-Alemanna di Livorno, da giovedì 27 a sabato 29 ottobre è in programma un convegno internazionale che vedrà la presenza di studiosi provenienti da varie università europee. Numerose anche le iniziative collaterali, con eventi culturali, artistici e musicali che dal 26 al 30 ottobre coinvolgeranno gli ospiti e la cittadinanza. Il ricco calendario di appuntamenti, messo a punto dal Comitato organizzatore costituito dalla Congregazione Olandese-alemanna di Livorno in collaborazione con vari soggetti tra i quali l’Università di Pisa, il Comune di Livorno e Fondazione Livorno, è stato presentato  0 giovedì 20 ottobre, nella Sala delle Cerimonie del Palazzo Comunale. Erano presenti, tra gli altri, il sindaco Luca Salvetti, l’assessore alla cultura Simone Lenzi, il presidente della Congregazione Ennio WeatherfordLucia Frattarelli Fischer dell’Università di Pisa, Olimpia Vaccari, del Centro studi mediterranei “Marco Tangheroni” dell’Università di Pisa, in rappresentanza della Fondazione Livorno, Giovanni Trumpy del comitato organizzatore degli eventi.

Questa la sintesi del programma delle iniziative:

26 Ottobre h 17:00, Sala Conferenze dei Bottini dell’Olio
Mostra virtuale “Northern Wind. Quattrocento anni della Congregazione Olandese Alemanna a Livorno” a cura della Prof. ssa Cinzia Sicca (Università di Pisa), realizzata con il contributo della Fondazione Livorno e Fondazione Livorno Arte e Cultura

27 Ottobre h 11:30, Cimitero Olandese Alemanno, via Marco Mastacchi, 225 A/B
Conferenza stampa per la presentazione, del termine della prima fase del progetto di
allocazione al muro perimetrale, delle lapidi seicentesche e settecentesche.
Saranno presenti le Autorità cittadine e il corpo diplomatico del Regno dei Paesi Bassi e
della Repubblica Federale Tedesca

27 Ottobre h 14:30, Piazza della Cisterna, Fortezza Vecchia
L’Associazione Culturale “La Livornina” come contributo alla divulgazione della storia della Congregazione Olandese sfilerà in abiti settecenteschi

27 0ttobre h 15:00 – 29 Ottobre h 12:30, Sala Ferretti, Fortezza Vecchia
Convegno Internazionale: “La Nazione e la Congregazione Olandese -Alemanna di Livorno: 400 anni di Storia”

27 Ottobre h 20:00, Mercato Centrale, “Alle Vettovaglie”
Cena di Benvenuto per le autorità e i relatori

28 Ottobre h 12:15, Sala Ferretti, Fortezza Vecchia
Marcello Murziani, Presidente dell’Associazione Livornese di Storia, Lettere ed Arti e Massimo Sanacore, Direttore del Comitato di Redazione donano a Ennio Weatherford, Presidente della Congregazione Olandese Alemanna, la prima copia del volume “Nuovi Studi Livornesi ” dal titolo “La Congregazione Olandese Alemanna di Livorno. Contributi per il Quarto Centenario” (vol. XXIX/2,2022)

28 ottobre h 21:15, Sala del Grande Rettile, Museo della Città
Concerto “Omaggio a Giovanni Paolo Schulthesius e i suoi contemporanei”, coordina l’Ensemble il M° Gabriele Micheli, Titolare della cattedra di “Esercitazioni Corali” all’Istituto Mascagni di Livorno.
Giovanni Paolo Schulthesius (Fechheim, 14 settembre 1748 – Livorno, 18 aprile 1816) solitamente ritenuto il primo pastore della Congregazione Olandese-Alemanna, fu pastore della comunità livornese per circa quarant’anni, come il suo analogo Thomas Hall per la comunità anglicana di Livorno; sotto la sua guida si formarono importanti personalità dell’epoca, come il celebre pedagogista Enrico Mayer, mentre le sue orazioni funebri, tradotte dal tedesco, costituirono i primi scritti evangelici in Italia dall’età della Controriforma. Fu anche un prolifico compositore e musicista e nel 1782 suonò dinnanzi ai sovrani di Parma e di Toscana, mentre nel 1807 divenne segretario perpetuo di Belle Arti dell’Accademia Italiana di Scienze, Lettere e Arti; in tale contesto pubblicò il saggio sulla musica da chiesa ed intrattenne una fitta corrispondenza epistolare con Ugo Foscolo.

Alla sua morte fu sepolto nel Giardino degli Olandesi ma con la realizzazione del Cimitero della Congregazione Olandese Alemanna e il successivo smantellamento del vecchio giardino, i suoi resti furono traslati nell’ossario del nuovo cimitero dove riposa da oltre duecento anni.

In preparazione, su iniziativa del Dipartimento di Civiltà e Forme del Sapere dell’Università di Pisa, l’edizione critica del processo Nolthenn vs Kerfbyl: una fonte del 1787, conservata nell’Archivio di Stato di Livorno, fondamentale per la storia della Nazione Olandese Alemanna a cura del Prof. Magnus Ressell dell’Università di Francoforte

Durante le date del convegno, sarà possibile visitare nella Sala della Cisterna, sita
all’interno della Fortezza Vecchia, due mostre temporanee allestite per l’occasione: “400 anni di cultura nordica a Livorno”.

La mostra fotografico – documentaria che attraversa la storia della Congregazione Olandese Alemanna, con particolare riferimento alla nascita e al suo sviluppo a cura di Stefano Ceccarini, Daniela Tazzi e Silvana Tiralongo.

“Balene livornesi d’Olanda e Alemagna”

La mostra di sculture, realizzate dalla Cooperativa sociale Brikke Brakke, assemblando elementi di ceramica con le parti lignee recuperate dalle vecchie panche e da parte del controsoffitto del Tempio della Congregazione Olandese Alemanna, sito a Livorno sugli Scali degli Olandesi

Dal 26 al 30 ottobre sarà possibile visitare c/o il banco dell’Ex Orologiaio, all’interno del
Mercato Centrale “Tessiture dell’affetto” La mostra dell’artista olandese Ruchama Hoed che presenta i suoi telai circolari, con trame e orditi che si intrecciano facendo emergere e amplificare i contrasti geometrici: metafore dei contrasti che ognuno porta con sé.

Sabato 29 ottobre h 19:30 c/o il banco dell’Ex Orologiaio, all’interno del Mercato Centrale

Degustazione di vini tedeschi e spiriti olandesi a cura della Scuola Europea Sommelier.

Condividi:

Riproduzione riservata ©