Cerca nel quotidiano:


A Santomauro il “Premio della Critica” al Festival Nazionale della Comicità

Sono partiti in oltre 400 comici da tutta Italia e l'attore labronico ha sbaragliato tutti i concorrenti aggiudicandosi l'ambito premio

Martedì 8 Giugno 2021 — 12:08

Mediagallery

L'attore: "Vincere Il Premio della Critica, dopo un anno di fermo, è per me motivo di grande orgoglio. E' anche la dimostrazione e la conferma che le cose che scrivo e porto in scena in tutta Italia riescono ad arrivare a tutti"

L’ultimo traguardo raggiunto dal comico livornese Stefano Santomauro é avvenuto nella splendida cornice del Teatro Storchi di Modena. Al Festival Nazionale della Comicità sono partiti in oltre 400 comici da tutta Italia e l’attore labronico ha sbaragliato tutti i concorrenti con il proprio tocco surreale, sempre originale e mai banale, e l’inconfondibile capacità di raccontare l’attualità come solo lui sa fare aggiudicandosi l’ambito Premio della Critica.

“Vincere Il Premio della Critica, dopo un anno di fermo, è per me motivo di grande orgoglio – ha commentato l’attore livornese – è la dimostrazione e la conferma che le cose che scrivo e porto in scena in tutta Italia riescono ad arrivare a tutti; ed è un’ulteriore vittoria riconoscere che si possa fare ridere con intelligenza, affrontando temi di attualità difficili e delicati ma contemporaneamente riderci fino alle lacrime. E’ quello che ho deciso di fare e ne sono molto felice. La commedia, poi, alla fine non sta proprio nel ridere della tragedia?”.

Stefano Santomauro, in questi anni, è riuscito a ritagliarsi un forte interesse da parte di pubblico e critica. Lo dimostrano le sue tournée in giro per l’Italia sempre soldout (ha raggiunto oltre 20.000 spettatori in tre anni con i due spettacoli Like e Fake Club) e le richieste da parte dei Festival di averlo in programmazione (Torino Fringe Festival, il Festival delle Periferie di Napoli e molti altri).

“Durante l’estate finalmente ritorno in scena con il mio spettacolo Like scritto in collaborazione con Francesco Niccolini per la regia di Daniela Morozzi, e raggiungeremo tante città tra le quali TorinoBolognaModenaTrento e addirittura ci hanno chiamato dalla Svizzera. É sempre stato un mio sogno entrare in una banca di Zurigo per aprire un conto. Voglio vedere cosa succede quando ci verso 2 euro e vengo via. Punto tutto sugli interessi”.

Stefano Santomauro è un vulcano di idee ed ha già pronte tante bellissime cartucce: “Sono lusingato dell’attenzione nei miei confronti e ci tengo a dire alcune cose: ringrazio per l’affetto delle persone della mia città, Livorno, che mi fanno capire quanto davvero siano felici per tutti i miei traguardi che con fatica, ed un po’ di sana incoscienza, riesco a raggiungere. E’ bellissimo vedere un pò di orgoglio labronico portato in trasferta e condiviso da così tante persone. Ho uno spettacolo nuovo di pacca che si chiama Happy Days pronto per debuttare. Stiamo lavorando perché, in particolare, la data di Livorno sia un evento vero e proprio che giri intorno al tema che ho scelto di raccontare: la felicità. Sarà bellissimo e contagioso. Comunque vada avrò sempre gli interessi dei 2 euro depositati in Svizzera”.
Se volete conoscere tutte le date della tournée estiva di Stefano Santomauro e le ultime news sui suoi lavori visitate il sito www.stefanosantomauro.it per scoprire anche quanto sia bello che un talento livornese ottenga così tanti successi fuori casa.

Riproduzione riservata ©