Cerca nel quotidiano:


Al Museo della Città in mostra oltre 90 opere mai esposte prima

Oltre 90 “mai visti” delle collezioni civiche livornesi, opere e oggetti d’arte antichi e moderni, da oggi faranno parte della mostra "Magazzini generali". Inaugurazione venerdì 29 ottobre alle 18

Venerdì 29 Ottobre 2021 — 11:32

di Giulia Bellaveglia

Una serie di scatoloni accanto ad opere d’arte di inestimabile valore. Si potrebbe pensare ad una sorta di archivio di mai esposti. Ed è proprio questa l’idea che la nuova mostra “Magazzini generali”, allestita al Museo della città, vuole rappresentare: oltre 90 “mai visti” delle collezioni civiche livornesi, ovvero opere e oggetti d’arte di varie epoche, rimasti “sepolti” nei depositi museali e visibili da oggi fino al 13 febbraio.
“Questa mostra effettua un’operazione di restituzione del patrimonio pubblico veramente importante – commenta l’assessore alla cultura Simone Lenzi – Ci sono moltissimi lavori reclusi che non hanno mai avuto l’opportunità di essere ammirati e questo non significa che abbiano meno valore di ciò che è stato esposto. Attraverso un allestimento splendido questa esposizione dimostra anche come gli spazi di questo Museo siano in grande di cambiare e accogliere nel migliore dei modi produzioni appartenenti ad epoche storiche anche molto distanti e differenti tra di loro”.
Dipinti su tele e tavole, sculture, stampe, disegni e fotografie suddivisi in sei sezioni: ritratti, scene di Livorno, manifesti, paesaggi, nature morte e post Novecento.
“La creazione di questo percorso proviene da un grande lavoro di squadra – aggiunge Daniela Vianelli presidente Cooperativa Itinera – Insieme al Comune ci siamo occupati di dare un ordine a ciò che era rimasto nascosto per troppo tempo e che oggi può finalmente essere ammirato”.
“Nel periodo in cui i musei sono stati chiusi a causa del lockdown abbiamo spesso riflettuto su cosa fare – spiega Cristina Luschi, direttrice dei musei e delle biblioteche – E una delle idee che ci è venuta in mente è stata proprio quella di riorganizzare i depositi. In questo modo il materiale è stato ordinato, inventariato e allo stesso tempo tutelato. Oggi è arrivato il momento di valorizzare il lavoro svolto attraverso questo percorso”. Altra grande novità, l’idea di una visita guidata dedicata ai più piccoli: mister Museo, una M rossa dotata di una lente di ingrandimento accompagnerà i bambini alla scoperta dell’arte cittadina attraverso alcuni oggetti da pescare proprio dentro gli scatoloni.
Per accedere alla mostra è necessario esibire il green pass. L’esposizione è visitabile dal martedì al giovedì dalle 10 alle 19, il venerdì e il sabato dalle 10 alle 20 e la domenica dalle 10 alle 19.

Riproduzione riservata ©