Cerca nel quotidiano:


Alice, a soli 11 anni entra all’Accademia di danza della Scala

Un percorso che durerà, se tutto va bene, 8 anni. Alice Guetta, allieva della scuola Artedanza di Valeria Delfino, si è aggiudicata un posto come allieva di una delle scuole di danza più prestigiose del mondo

giovedì 05 Settembre 2019 16:37

Mediagallery

Alice Guetta ha appena 11 anni e già un cammino ben preciso in testa: diventare una ballerina professionista. E con estremo sacrificio e con enorme passione che è riuscita in un’impresa non da poco: la prossima settimana, infatti, comincerà il percorso da allieva all’interno dell’Accademia di Ballo del Teatro alla Scala di Milano.
Dopo due selezioni fisico-attitudinali e dopo due settimane di prova all’interno della scuola, Alice è stata scelta, con altre poche decine di allievi, su centinaia e centinaia di candidati.
Allieva sin dall’età della propedeutica della scuola di via Puini, Artedanza, diretta da Valeria Delfino, Alice ha vinto numerosi concorsi da solista e in gruppo e da sempre si è distinta nelle classi, per le doti, l’impegno costante e la predisposizione all’arte coreutica.
La piccola Alice, esile e leggera come una farfalla, ma con la determinazione di un toro, ha da sempre avuto le idee chiare: la danza è la sua vita e non saranno sacrifici e rinunce a spaventarla, perché lei vuole vivere di questa meravigliosa arte.
Sta già attraversando importanti cambiamenti alla sua tenera età: lontana dalla famiglia, negli alloggi scaligeri dove affronterà tutto in un’altra città, in una scuola nuova e all’interno di una storica Accademia dove la disciplina e il rigore regnano sovrani.
Il passaggio dalle scuole elementari alle scuole medie è già importante quando è fatto nella propria città, figuriamoci associato ad un cambiamento così forte. Se tutto procede per il verso giusto, il percorso durerà 8 anni, per cui oltre ad una formazione tecnica ed artistica, si tratta di formazione personale ed emotiva. Si entra da bambini e si esce da adulti, quindi è una scelta davvero radicale. Quando si ha un talento così marcato però, la spinta interiore supera ogni cosa e non si può fare a meno di assecondarlo.
La piccola Alice spiccherà il volo e tutti coloro che la conoscono e che la amano sono, chiaramente, fieri di lei. Tutto lo staff di Artedanza fa un gigantesco in bocca al lupo a lei e alla sua famiglia, che con coraggio ed intelligenza la supporta senza forzare la mano, con amore e fermezza. La scuola livornese è onorata di averla accompagnata fino a questo punto. “Artedanza sarà sempre la sua seconda casa – spiega Valeria Delfino a QuiLivorno.it – e la sosterrà a distanza con tutta l’energia positiva del mondo! Toi toi toi Alice! Vivi intensamente questa esperienza e tutto quello che darai, tornerà indietro… perché il lavoro e la dedizione pagano sempre”.
“Per noi è una grossa avventura, un grosso sacrificio, sia emotivo che economico – spiega la mamma Francesca Muzzi – A soli 11 anni è un salto in avanti molto impegnativo per nostra figlia. Siamo felici di quanto sta facendo Alice e faremo sempre di tutto per cercare di agevolare il suo percorso di vita. Per lei e per gli altri due figli che abbiamo cercheremo sempre di non intralciare mai i loro cammini. Noi la nostra vita l’abbiamo disegnata e fatta. Adesso tocca a loro. Il mondo deve essere nelle loro mani. Alice come la sta vivendo? Bene! E’ emozionata e non vede l’ora di iniziare. Siamo forse più in ansia noi che lei. Ma è giusto così, è il ruolo di genitori”.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Miria

    Bravi il genitore fa questo ama i figli e li aiuta a crescere tirando fuori tutti i doni che già hanno dentro….
    Ed aspetta….aspetta [email protected]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.