Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Archivi Aperti: in Provincia la mostra dedicata allo Sport come valore sociale

Venerdì 25 Novembre 2022 — 14:45

La mostra allestita nell’ingresso di Palazzo Granducale si può visitare nei seguenti orari: il lunedì, mercoledì e venerdì ore 9-13, il martedì  e giovedì ore 9-17

“Lo Sport per tutti. Partecipazione e valore sociale” è il titolo della mostra documentale realizzata dalla Provincia di Livorno nell’ambito della rassegna Archivi Aperti, l’evento promosso dalla Regione Toscana, che dal 28 novembre al 3 dicembre mette al centro delle iniziative la valorizzazione degli archivi storici e del prezioso patrimonio documentario in essi conservato. Allo sport è, infatti, dedicata la decima edizione della rassegna, che vede l’adesione della Rete degli Archivi Storici del Sistema Documentario del Territorio Provinciale di Livorno con una serie di proposte e appuntamenti legati al tema dello sport e alle attività ricreative e il tempo libero tra ‘800 e ‘900.

La mostra, allestita nell’ingresso di Palazzo Granducale, sarà aperta a partire da lunedì 28 novembre, con l’esposizione di una serie di documenti che testimoniano l’impegno della Provincia di Livorno nella promozione dello sport e dell’accesso diffuso alla pratica sportiva nel proprio territorio. Tra i documenti più interessanti in tal senso, si possono consultare una serie di carte relative alla 1° Conferenza Regionale dello Sport, organizzata il 18 novembre 1972 dall’Amministrazione Provinciale, dove dal vivace confronto tra istituzioni emerge una nuova visione dello sport, che amplia e approfondisce le riflessioni già avviate nello stesso anno con una serie di altre iniziative, tra le quali il convegno “Gli Enti locali e lo sport come servizio sociale”, promosso sempre dalla Provincia di Livorno il 18 marzo a San Vincenzo. Negli interventi della conferenza, ci si concentra sulle condizioni classiste nella pratica di certe attività sportive, accessibili solo ai ceti privilegiati e si afferma che è necessario ridiscutere e cambiare la politica sportiva italiana nei suoi orientamenti, strutture e finanziamenti, rendendo lo sport alla portata di tutti e dandogli una dimensione il più possibile comunitaria, sociale, educativa. Negli anni successivi ci saranno varie iniziative che daranno corso a questo obiettivo politico e sociale, tra le quali l’inaugurazione, il 30 luglio 1989, del campo di tiro con l’arco a Stagno (Collesalvetti), poligono ufficiale omologato dalla FITARCO (Federazione Italiana Tiro con l’Arco), uno dei pochi campi in Italia completamente strutturato per portatori di handicap fisici. Ma già a partire dagli anni Cinquanta l’Amministrazione Provinciale era vicina allo sport e ai suoi atleti, organizzando una serie di cerimonie di premiazione, di cui resta testimonianza nelle molte fotografie, esposte nella mostra, conservate anch’esse nel patrimonio fotografico dell’Ente. Grazie proprio ad una visione non elitaria dello sport, la politica delle amministrazioni locali, comincia a gettare quei semi che successivamente faranno del territorio della Provincia di Livorno non solo uno dei più medagliati a livello nazionale, ma soprattutto uno con il maggior numero di praticanti attivi nelle varie discipline, tuttora sempre in buona posizione nelle classifiche tra le province con più altro tasso di sportività.
Tra le iniziative maggiormente rappresentative troviamo la manifestazione “Sport per tutti”, di cui la Provincia coordina gli eventi su tutto il territorio e nell’ambito della quale veniva assegnato il Premio alla Sportività, intitolato alla memoria del giornalista Paolo Valenti. Lo sport come bene “comunitario e popolare”, capace di smuovere migliaia di appassionati, è rappresentato, invece, dal Giro d’Italia. Negli Archivi del Turismo dell’Isola d’Elba, conservati da poco nei locali provinciali, troviamo traccia della tappa inaugurale del 76° Giro ciclistico d’Italia del 1993 che si snodava interamente proprio sulle strade provinciali elbane. Ma il Giro, che fece tappa la prima volta a Livorno nel 1921, è passato sul nostro territorio numerose volte. In occasione dei passaggi fatti in anni più recenti (2006 partenza da Livorno, 2008 arrivo a San Vincenzo, 2011 arrivo a Livorno), la Provincia è stata presente attivamente, coordinando numerose attività collaterali sportive e culturali. In esposizione la pubblicazione realizzata dall’Ente che ricordava proprio tutti gli appuntamenti del Giro a Livorno. La mostra si può visitare nei seguenti orari: il lunedì, mercoledì e venerdì ore 9-13, il martedì  e giovedì ore 9-17.

Condividi:

Riproduzione riservata ©