Cerca nel quotidiano:


“Arrivederci Roma”, la “Rivista” sul palco del Vertigo

Arrivederci Roma ripercorre il costume di una Roma che abbraccia più epoche. All'interno di un'osteria in uno dei quartieri più antichi e caratteristici di Roma, si avvicendano situazioni di vita comune

mercoledì 23 Ottobre 2019 11:12

Mediagallery

“La Rivista”. Un genere che ha spopolato negli anni ’30-’40 e ’50 e che ha soppiantato il vecchio varietà, o cafè chantant. “Gli Amici del Teatro” compagnia romana d.o.c. propone uno spettacolo dal titolo “Arrivederci Roma” in scena sabato 26 ottobre alle 21 e domenica alle 17 al teatro Enzina Conte (centro culturale Vertigo) che in parte ricorda la rivista, un po’ il varietà con elementi di commedia musicale.
Arrivederci Roma ripercorre il costume di una Roma che abbraccia più epoche. All’interno di un’osteria in uno dei quartieri più antichi e caratteristici di Roma, si avvicendano situazioni di vita comune. Divertenti sketch si alternano con fulgide melodie trasportano il pubblico in un turbillon di risate ed emozioni all’insegna del puro divertimento. In scena Alessia Gramellini nipote d’arte di Enzina Conte, con la regia di Frank Senesi, in scena Marco degl’Innocenti Nocentini, David Martella, Elena Iacomelli, Frank Senesi, Gloria Rizzardi Tempini, Luciano Naticchioni, Nicol Olympia Senesi, Simona Alaimo, Veronica Articoni, Veronica Bertacchini, Viviana Baldelli, e con un cameo di Marco Conte.

Per info: 0586-21.01.20.

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.