Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Arturo Brachetti in Fortezza Vecchia con un concerto tra racconto e musica

Martedì 16 Agosto 2022 — 10:50

E' un insolito Brachetti, ricco di storie affascinanti in bilico tra parola e musica, quello che dà appuntamento al pubblico livornese domenica 21 agosto in Fortezza Vecchia

È un insolito Brachetti, ricco di storie affascinanti in bilico tra parola e musica, quello che dà appuntamento al pubblico nell’estate 2022 con un particolare concerto di musica classica. La veste che indossa è quella di showteller, letteralmente “raccontatore di spettacolo”, uno degli aspetti meno noti ma più radicati di Brachetti, profondo conoscitore del teatro, dei suoi meccanismi e della sua storia. Attraverso il concerto Pierino, il lupo e l’altro, Brachetti condurrà il pubblico alla scoperta del “dietro le quinte” della musica classica affrontandolo in maniera divertente e accessibile a tutti attraverso il racconto.

PIERINO, IL LUPO E L’ALTRO. La musica si può vedere? In questo caso, la risposta è sì. Perché Pierino, il lupo e l’altro è un concerto classico ma non è un concerto tradizionale. Il progetto nasce dall’idea di creare un’occasione concreta di ampliare il pubblico della musica sinfonica con una formula originale, capace di coinvolgere e divertire: una vera e propria attività di divulgazione musicale. La base di partenza è l’Ensemble Symphony Orchestra, una delle più conosciute orchestre nell’ambito nazionale che ha fatto della versatilità delle sue cifre stilistiche: grazie all’attenzione che ha per ogni tipo di genere, il suo repertorio spazia dalle arie d’opera più conosciute alle colonne sonore di film di fama mondiale. La parte musicale si appoggia al racconto di Arturo Brachetti, qui in veste di voce narrante.

Arturo Brachetti è un artista italiano, famoso e acclamato in tutto il mondo, considerato univocamente the Legend of quick change, il grande Maestro del trasformismo internazionale. Il Guinness Book of Records lo annovera come il più veloce trasformista del mondo. Profondo conoscitore del teatro internazionale e dello spettacolo, da anni affianca a quello di artista il ruolo di showteller (letteralmente raccontatore di spettacolo), cioè divulgatore teatrale, con lo scopo di diffonderne la conoscenza in maniera semplice e coinvolgente. Inoltre è un regista e direttore artistico attento e appassionato, capace di spaziare dal teatro comico al musical, dalla magia al varietà. Tra i numerosi riconoscimenti ricevuti nella sua carriera figurano il premio Molière (FR) e il Laurence Olivier Award (UK) oltre al titolo di Commendatore della Repubblica italiana. Tra i suoi libri: Le ombre cinesi (Priuli&Verlucca 2005); Uno, Arturo, centomila. Vita, magie e salti mortali dell’uomo dai mille volti (Rizzoli, 2007); Tanto per cambiare (Baldini&Castoldi 2015). Il suo nuovo one man show SOLO, tra gli spettacoli più applauditi delle ultime stagioni, riprenderà il tour internazionale nel 2023.

Condividi:

Riproduzione riservata ©