Cerca nel quotidiano:


“Attimi di Champions”, Giannini presenta il suo libro in Bodeguita

Il giorno 24 luglio alle 19,30 alla Bodeguita verrà presentato il nuovo libro di Lamberto Giannini, sarà presente l’autore che dialogherà con il pubblico e con la giornalista Martina Parigi

venerdì 19 Luglio 2019 18:23

Mediagallery

Il giorno 24 luglio alle 19,30 alla Bodeguita verrà presentato il nuovo libro di Lamberto Giannini, sarà presente l’autore che dialogherà con il pubblico e con la giornalista Martina Parigi.
Il libro si intitola “Attimi di Champions – La finale del Livorno”.
L’autore si proietta verso quella che Kant definiva immaginazione produttiva, e ne coglie le opportunità, trascinando il lettore, o lo spettatore, sugli spalti di una partita, la finale di Champions League, giocata dal Livorno Calcio
Il libro – Lo sport è una bellissima metafora della vita. È soprattutto il calcio a emozionare, perché è terribilmente contemporaneo, è il dramma e il fascino in un attimo, l’istante in cui il goal del bomber è rivoluzione e rovesciamento dello schema. Ma è la Champions League che emoziona più di tutto. Allora Giannini si è posto una domanda: “Magari ci fosse il Livorno!”. La squadra del Livorno Calcio per i livornesi è una religione, un simbolo di appartenenza. E così il libro, scritto con uno stile vivace che evoca il ritmo della telecronaca alla radio di un tempo in cui le televisioni commerciali non avevano ancora tolto il gusto di immaginare un’azione di gioco, o le gesta del bomber, un rivoluzionario che resiste alla tentazione dell’ordinario, presenta, nella prima parte, il racconto lucido ed emozionante delle finali di Coppa dei Campioni della nostra storia contemporanea, riportando, con grande precisione, nomi, date e aneddoti, perla preziosa per intenditori raffinati, mentre, nella seconda, si proietta verso quella che Kant definiva immaginazione produttiva, e ne coglie le opportunità, trascinando il lettore, o lo spettatore, sugli spalti di una partita, la finale di Champions League, giocata dal Livorno Calcio.
“Attimi di Champions (veri e falsi) diventa anche un monologo teatrale in cui il professore di storia e filosofia, nonché regista e pedagogista, Lamberto Giannini si cimenta nella rappresentazione in chiave teatrale di una delle sue passioni, ma, come sostiene lui stesso, la più potente, quella per il calcio. Calcio giocato e raccontato, poiché l’autore mescola, in una dimensione di sogno, in cui realtà e fantasia si fondono, esperienze vere, reali, di partite di Coppa dei Campioni viste e vissute con commozione, entusiasmo e passione, con la narrazione di un desiderio che diventa tangibile: la finale di Coppa dei Campioni disputata dal Livorno Calcio.
Nel libri, l’autore-attore si concentra più sui personaggi, facendo rivivere, sulla scena, a parole, le mirabolanti gesta di Drogba, i dubbi di Buffon, le non parate di Karius, il genio di Matthaus, il mito di Guttmannn, come se fosse un tifoso dell’Atletico Madrid innamorato del calcio. E, improvvisamente, chi legge o chi assiste, dalla platea, alla rappresentazione,non assume più soltanto il ruolo di osservatore passivo ma segue con febbrile attesa tutto il percorso, dalla Champions delle squadre europee agli ottavi di finale, supplementari, finale, della sua squadra del cuore, il Livorno, assaporando in ogni frase del libro e in ogni battuta dello spettacolo nomi di protagonisti di oggi e di ieri della storia amaranto, azioni di gioco rocambolesche e decisive, per raggiungere l’obiettivo prefissato, in un continuum di emozioni e di sofferenza, quella che solo il vero tifoso sa provare, fino all’epilogo, a cui si arriva con l’ottica di contribuire, con la propria sola presenza visiva, all’obiettivo di perseguire un sogno. Un sogno che non conta se si realizzerà mai, o no: ma che è fondamentale aver fatto, per sentirsi parte di un tutto, che è il mondo del calcio, che l’autore e regista-attore Giannini descrive magistralmente, un universo con le sue regole e le sue speranze, con le sue rinunce e le sue soddisfazioni, osservato e descritto sempre con lo sguardo critico dell’esperto, ma anche con l’entusiasmo del tifoso appassionato, che vede nel calcio una bellissima metafora della vita”.
Il volume è edito da Erasmo editore e si avvale della collaborazione redazionale della professoressa Serena Senesi.
Lamberto Giannini – Nasce a Livorno il 25 aprile 1962. È pedagogista, docente di storia e filosofia presso il Liceo Scientifico Enriques di Livorno e regista della Compagnia teatrale Mayor Von Frinzius. Ha pubblicato con Erasmo Genitori in ascolto (2010), Mettiti il Giacchetto (2012), La sfida educativa (2013), Adolescenza. Età delle esplosioni (2017); con le Edizioni del Boccale In Fondo a destra (2014) e Quel qualcosa che non trovo (2016); con Editoriale Programma Vent’anni di Mayor Von Frinzius (2017) in collaborazione con Serena Senesi.

Riproduzione riservata ©

1 commento

 
  1. # Roberto Pullerà

    Grande Lamberto, Educatore, Filisofo, Regista e soprattutto Amico. Tanti auguri per i Tuoi infiniti successi.

    Roberto Pullerà

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.