Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Avis e il Circolo “Le mi’ bimbe” insieme per una cena sociale

Martedì 22 Novembre 2022 — 10:46

L'evento, previsto per venerdì 25 novembre a partire dalle 20, avrà lo scopo di devolvere il 50% del ricavato all'Avis in favore di una campagna di comunicazione. Prenotazione obbligatoria

di Giulia Bellaveglia

Proseguono le iniziative da parte delle realtà cittadine in favore di Avis. Questa volta, ad essere protagonista del bel gesto, è il Circolo “Le mi’ bimbe” che, venerdì 25 novembre a partire dalle 20, ha organizzato nei propri spazi in via Della Gherardesca 30 una cena sociale. Il 50% del ricavato sarà devoluto all’Associazione per il sostegno della campagna di comunicazione alla donazione di sangue e plasma.
“Spero che la nostra idea abbia successo – dice Susanna Bottici, presidentessa del Circolo – e ad ora, guardando le prenotazioni, sembra proprio di sì. Mi farebbe piacere che questa collaborazione diventasse un appuntamento fisso, magari anche attraverso la creazione di eventi differenti. Oltre al fine della serata, ben definito, mi auguro che questa possa essere anche l’occasione per sensibilizzare i donatori in senso vero e proprio, affinché possano aumentare sempre di più”. L’intrattenimento sarà a cura di Enrico Faggioni. I partecipanti avranno inoltre l’occasione di prendere parte ad una lotteria che vedrà come primo premio un’opera in omaggio al celebre pittore livornese Renato Natali, realizzata dall’artista Andrea Cerrai.
“La comunicazione per noi è un aspetto fondamentale – spiega il presidente di Avis Matteo Bagnoli – per sensibilizzare il più possibile alla tematica. Ecco perché non posso che essere estremamente grato a Susanna e a tutto il Circolo per il loro sostegno – E prosegue facendo il punto sulla situazione attuale – Il momento è drastico. Rispetto all’anno passato siamo sotto di circa 400 donazioni e si registra una particolare carenza di plasma. Gli storici donatori mancano da qualche tempo, il mio invito è quello di non avere timore, chi ha fatto la storia di Avis torni a donare e faccia passaparola. Questo vuole naturalmente essere un consiglio, non un rimprovero, ma mi piacerebbe far passare il messaggio che tutti abbiamo bisogno di tutti”.
La cena prevede un assaggio di due primi, secondo, contorno, dolce, acqua e vino. La prenotazione è obbligatoria telefonando allo 0586/444.111.

Condividi:

Riproduzione riservata ©