Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Buonasera signorina”, la canzone a doppio senso di scena in Fortezza Vecchia

Mercoledì 15 Giugno 2022 — 10:55

Buonasera… Signorina, è il titolo dello spettacolo in programma martedì 21 giugno alle 21,30 nella splendida cornice cinquecentesca della Fortezza Vecchia, presentato dalla Compagnia Lirica Livornese

Buonasera… Signorina, è il titolo dello spettacolo in programma martedì 21 giugno alle 21,30 nella splendida cornice cinquecentesca della Fortezza Vecchia, presentato dalla Compagnia Lirica Livornese.

Lo spettacolo sarà un’antologia di macchiette e canzoni umoristiche da rivalutare e necessariamente da inserire tra i grandi capolavori dell’arte del Novecento.

Sarà una serata comico musicale tra macchiette, parodie e canzoni a doppio senso anche erotico. Il repertorio proposto sarà incentrato sulle canzoni del teatro di Varietà e di Avanspettacolo. Dal repertorio degli anni ’20 ricco di “canzonette” a doppio senso e equivoche, a volta perfino spudorate, che testimoniano l’evoluzione del costume e dei sentimenti dell’epoca, passando per il Cafè Chantant napoletano, dalla Sciantosa al Macchiettista e senza dimenticare le canzoni del Cabaret italiano da Paolo Poli a Vittorio Marsiglia. Uno spettacolo “senza età” che incanta i bambini, fa sognare gli adulti ed entusiasma i meno giovani.

Partecipano allo spettacolo gli attori brillanti Aldo Corsi, Elisabetta Macchia, Annarosa Bechelli, Simonetta Del Cittadino, il cantante e brillante Franco Bocci con la frizzante Soubrette Paola Pacelli e la partecipazione straordinaria dell’attore e cantante Matteo Micheli erede del grande teatro di Varietà italiano. La direzione musicale della serata sarà di Stefania Casu al pianoforte.

Prenotazione posto unico (10 euro) al numero 339-7768203. I biglietti sono disponibili il giorno stesso dello spettacolo presso la biglietteria della Fortezza Vecchia con ingresso da Varco Fortezza Piazzale dei Marmi 1 già dalle ore 19,00.

Uno spettacolo comico ed esilarante da non perdere.

Condividi:

Riproduzione riservata ©