Cerca nel quotidiano:


Cabaret & Jazz al Museo di Storia Naturale

Dopo il successo dello spettacolo estivo, Marco Conte torna, venerdì 2 ottobre alle 21,15 con JBJ Trio, al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo con la collaudata formula “Cabaret & Jazz”. Posti limitati nel rispetto delle normative Covid-19

Lunedì 28 Settembre 2020 — 16:40

Mediagallery

Dopo il successo dello spettacolo estivo, Marco Conte torna al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo con la collaudata formula “Cabaret & Jazz”. Un interessante ed avvincente connubio di comicità e grande musica, insieme al Jbj Jazz Trio. Quando? Venerdì 2 ottobre alle 21,15 all’interno del Museo di via Roma, 234 (Sala del Mare).

Marco Conte si è diplomato nel 1978 alla Scuola di recitazione della F.I.D.A.P.A. di Livorno diretta da Enzina Conte, attrice diplomata presso l’Accademia “Silvio D´Amico” di Roma. Lungo è il curriculum di Marco Conte, che oltre ad essere il direttore artistico del Teatro Vertigo ha condotto in passato spettacoli teatrali, molti dei quali scritti o diretti da lui stesso, cinema, televisione e cabaret.
Comico apprezzato per il suo stile dai toni taglienti, porta in scena da anni con grande successo il suo cavallo di battaglia “Livorno amore mio”.
Ha collaborato con Paolo Virzì e molti altri personaggi importanti del cinema, del teatro e della tv; insegna recitazione e dirige il teatro Vertigo. Il JBJ Trio è formato da Max Fantolini al pianoforte, Sergio Consani alla batteria e Diego Persi Paoli al basso elettrico. Quest’ultimo, musicista di talento e grande esperienza, ha studiato con Massimo Moriconi, ha vinto nel 1984 il Premio Rino Gaetano con il gruppo Album, ha collaborato con Over Beat, Andy Surdi Trio, Cavallini Trio Bolgheri Jazz e Talamone Jazz, Tony Ramos, Surfer Joe Band e molti altri. Max Fantolini, diplomato in pianoforte ed in jazz con Mauro Grossi, oltre a far parte del JBJ Trio, collabora anche con il coro Springtime di Livorno e con il Centro Musicale Ferruccio Busoni di Empoli. Musicista di lungo corso, compositore (ascolteremo anche alcune sue composizioni), talento poliedrico, suona con il trio dai suoi esordi, insieme a Sergio Consani, batterista con una lunga esperienza con maestri del calibro di Ennio Morricone, Nicola Piovani, Luis Bacalov e Pino Donaggio, tanto per citarne alcuni. Sergio è il più “internazionale” del gruppo, avendo vissuto cinque anni in America suonando jazz a livello professionistico e in diversi spettacoli teatrali di Broadway; poi, tornato in Italia, si è trasferito a Roma per più di trent’anni suonando con molti artisti di fama.

Prenotazione obbligatoria; posti limitati nel rispetto delle normative Covid-19. Ingresso € 10

Per info e prenotazioni: 0586 266711.
Orario: dal lunedì al sabato 9 – 13; martedì, giovedì e sabato anche 15 – 18.45
E-mail: [email protected]

Riproduzione riservata ©