Cerca nel quotidiano:


Centro Artistico “Il Grattacielo”: nuova stagione tra corso di teatro popolare e formazione

Iniziano i corsi di recitazione al Centro Artistico Il Grattacielo e le parole di Konstantin Stanislavskij invitano ad una sfida. Quella dei sentimenti, delle emozioni, della capacità di lavorare sul messaggio non verbale

domenica 22 Settembre 2019 12:00

Mediagallery

“Il mio scopo non è insegnarvi a recitare, il mio scopo è aiutarvi a creare un uomo vivo da voi stessi”. Iniziano i corsi di recitazione al Centro Artistico Il Grattacielo e le parole di Konstantin Stanislavskij invitano ad una sfida. Quella dei sentimenti, delle emozioni, della capacità di lavorare sul messaggio non verbale, sul corpo, sulla mimica facciale, come i giochi che facevamo da piccoli e che ci divertivano tanto. E perché non continuare a divertirsi anche da grandi? Perché per qualche ora a settimana non tornare bambini e immergersi in mondi che non sono nostri, ma ci appartengono? Perché non possiamo fare finta di essere qualcun altro, così per scherzo? Possiamo anche solo provare, poi se non ci piace lasciare andare, oppure rimanere e trascorrere qualche mese immersi in un mondo suggestivo e attraente e farsi anche nuovi amici.

L’opportunità di provare è concreta. Da lunedì 23 settembre inizia la settimana di prova ai corsi di recitazione del Centro Artistico Il Grattacielo in via del Platano 6 a Livorno. Lunedì 23 e mercoledì 25 tocca agli adulti nei seguenti orari: 19/21 e 21/23. Martedì 24 settembre open day per bambini dalle 17 alle 19 e ragazzi dalle 18 alle 20. Chi invece si vuol cimentare in una prova di teatro popolare e di tradizione ( novità di quest’anno) potrà farlo giovedì 26 settembre dalle 19 alle 20.

Ed ora in dettaglio i corsi dell’anno 2019/2020.

Il corso triennale per adulti è rivolto a coloro che vogliono arricchire i propri mezzi espressivi-creativi e sviluppare le proprie attitudini sociali e comunicative nonché avvicinarsi alla recitazione e all’esperienza teatrale volendone apprendere gli aspetti tecnici ed emozionali. Attraverso lo studio della voce, dizione, espressione corporea, improvvisazione, recitazione, studio dei testi e dei personaggi, si andrà alla scoperta di sé e degli altri, in un percorso condiviso di crescita individuale e di aggregazione collettiva. Il percorso Open-completo ha durata triennale.

Il corso avanzato per adulti è il naturale proseguimento di coloro che hanno terminato il triennio del Corso Open, a cui si possono aggiungere coloro che hanno già esperienze pregresse teatrali e desiderano approfondire le tecniche dell’attore e che vogliono cimentarsi nello studio e nella messa in scena di testi.

Il corso per ragazzi (13 – 17) è un percorso creativo di approccio al teatro ed ai suoi variegati linguaggi, in cui potere sviluppare la conoscenza di sé e degli altri, condividendo uno spazio dove esprimere e scambiare le proprie emozioni. È questo un corso in cui i ragazzi prendono coscienza delle tecniche base del teatro. Il gioco, infatti, rimane lo strumento principale e fondamentale con il quale imparare a muoversi dentro le regole/non regole del teatro e sviluppare le proprie capacità espressive e comunicative.

Il corso bambini (7 – 12) è un’avventura alla scoperta del meraviglioso mondo del teatro. Un grande gioco, dove, partendo dall’esplorazione dello spazio scenico con il movimento corporeo, l’utilizzo della voce e lo stare con gli altri, si immaginano ed inventano storie formando e sviluppando la propria creatività.

La novità di quest’anno è il corso di Teatro Popolare e di Tradizione tenuto da Sandro Andreini, figlio di Tina Andrei, vuole essere una occasione per incontrare e scoprire le origini del teatro popolare e di tradizione labronica. Il percorso si compone di alcuni momenti di studio attorno alle origini del teatro cittadino per poi andare a lavorare sui caratteri dei personaggi tipici della nostra tradizione e concludere con una rappresentazione di fine corso.

Il corso Vintage è rivolto a tutte le persone “un pochino più adulte” che ancora hanno la voglia di mettersi in gioco, di scoprire nuove emozioni, affrontare nuovi traguardi e giocare con lo strumento teatro.

Il corso di dizione è rivolto a tutte quelle persone che hanno voglia di fare un viaggio attorno alla lingua italiana. Professionisti, insegnanti, esperti della comunicazione, attori e chiunque senta la necessità di migliorare la proprio capacità espositiva.

Insegnanti: Eleonora Zacchi, Luca Salemmi, Emanuele Barresi, Chiara Marchetti, Fabio Vannozzi, Simonetta Ottone, Sandro Andreini.

Per informazioni telefonare dalle 17 alle 19 al numero 0586/890093.  E-mail: [email protected]

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.