Cerca nel quotidiano:


Cinema in Goldonetta, sullo schermo c’è “Torna a casa Jimi”

Martedì 15 marzo alle 21, con Torna a casa Jimi, una bella opera prima, fresca, stravagante e matura che fa amaramente riflettere sul significato dei confini

Lunedì 14 Marzo 2022 — 16:59

Mediagallery

Martedì 15 marzo alle 21, con Torna a casa Jimi, una bella opera prima, fresca, stravagante e matura che fa amaramente riflettere sul significato dei confini, continua la rassegna di Cinema in Goldonetta, organizzata dagli Amici del Cinema La Goldonetta in collaborazione con Fondazione Teatro Goldoni e Amici del Teatro Goldoni.

Torna a casa, Jimi!, il film diretto da Marios Piperides, è ambientato a Nicosia, Cipro, l’ultima capitale spaccata in due del pianeta. Secondo la legge, nessun animale, pianta o prodotto può essere trasferito dal settore greco di Cipro a quello turco. E viceversa. Così, quando il cane Jimi Hendrix attraversa accidentalmente la zona cuscinetto dell’ONU, il suo padrone rocchettaro Yiannis (Adam Bousdoukos), in procinto di lasciare l’isola per cercare fortuna altrove, deve invece fermarsi, facendo di tutto per riportarlo indietro. E “fare di tutto” significa una cosa sola, violare la legge, perché il povero Jimi è diventato automaticamente merce di contrabbando! La spericolata alleanza tra il greco Yiannis e il turco Hasan deciderà le sorti della partita. Fughe rocambolesche e vite stravaganti si incrociano in una commedia sull’assurdità dei confini e sulla possibilità di abbatterli grazie a un sincero incontro con l’altro.

Per accedere alla Rassegna è necessario essere soci di una delle due associazioni: Amici Teatro Goldoni o Associazione Amici del Cinema “La Goldonetta”. L’iscrizione può essere effettuata presso il negozio Antichità “Il Quadrifoglio” – via Mayer 63/a – tel. 0586 883544. Costi iscrizione: Amici del Cinema La Goldonetta € 30,00 /Amici del Teatro Goldoni € 40,00. Le tessere hanno validità annuale.

N.B.: L’accesso alle proiezioni è consentito solo a coloro in possesso di Green Pass ed è necessario indossare la mascherina FFP2 all’interno della sala.

Riproduzione riservata ©