Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Cravatte ad Arte, anche il maestro Breschi nella collettiva a tema del Mo.C.A.

Sabato 12 Novembre 2022 — 11:24

Il maestro Fabrizio Breschi, noto in città per la grande opera in piazza Attias "Love Story", esporrà la sua "cravatta lilla" all'interno della mostra a Montecatini insieme ad altri nomi di spicco dell'arte nazionale ed internazionale. La mostra (ingresso libero) proseguirà fino al 15 gennaio

“Cravatte ad Arte”, è una rassegna dedicata a colorate, ironiche, fantasiose creazioni realizzate da artisti di prestigio su scala nazionale ed internazionale. L’esposizione prenderà il via da sabato 12 novembre a Montecatini Terme all’interno del MO.C.A, presso il Palazzo Comunale. Il MO.C.A. è lo spazio espositivo dedicato all’arte contemporanea che nasce a Montecatini nel 2012, in un luogo d’eccezione per bellezza ed importanza storica e culturale: il novecentesco Palazzo Comunale. L’occasione ha permesso il restauro di spazi meravigliosi, destinati fino al 2007 ad uso delle poste. Tra i tanti artisti in esposizione anche il livornese Fabrizio Breschi, artista illustre per il suo curriculum internazionale e per le sue doti artistiche che lo hanno reso celebre sin dagli anni ’70, ben noto in città per la sua opera che campeggia nella “seconda” piazza Attias dal titolo “Love Story” ma che in tanti cittadini chiamano da sempre “La Grande V”. Per l’occasione il maestro Breschi ha realizzato con acrilici su tela una cravatta color lilla (nella foto in pagina), firmata in punta con il distintivo tratto del pittore, che richiama gli indiscussi elementi solidi e geometrici che tanto hanno contraddistinto Breschi negli anni, con sfumature tono su tono che si fondono all’unisono con un rettangolo che stacca di netto al centro grazie ad un verde-azzurro che si miscela al meglio con la sinfonia armonica di colori. Un’altra opera degna del maestro che si va ad aggiungere ai tanti artisti in esposizione (leggi tutti i nomi nel programma in allegato cliccando sulla clip bianca su sfondo azzurro sopra al titolo).
Il luogo scelto per la mostra è un luogo di prim’ordina. Si tratta infatti della prima galleria civica in assoluto per Montecatini che ha permesso di dare una degna sistemazione ad opere di livello mondiale, quali le importanti tele di Pietro Annigoni e di Joan Mirò, o a sculture di fama internazionale, come quella dello svizzero Claraz, presente nella prestigiosa enciclopedia Larousse. Grazie al Mo.C.A. Montecatini sta vivendo una nuova stagione all’insegna della cultura e del fascino e la parola d’ordine è: Arte Contemporanea. La mostra “Cravatte ad Arte” ad ingresso libero rimarrà visitabile fino al 15 gennaio prossimo.

RECAPITI

Sito Web: www.mocamontecatini.it

Facebook www.facebook.com/mocamct

E-Mail [email protected]

Cellulare: 366-7529702 (in orario d’apertura)

COSTI: Ingresso Libero

Condividi:

Riproduzione riservata ©