Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Custodire la Memoria tra le generazioni”, 500 studenti al Teatro 4 Mori per non dimenticare

Mercoledì 18 Gennaio 2023 — 08:56

Quando resteremo soli, quando anche l'ultimo testimone della Shoah non sarà più in vita, saremo capaci di continuare a trasmettere la memoria della Shoah alle nuove generazioni? “L'era del testimone”, così come viene definita quella attuale, è infatti quasi giunta alla fine

La mattina del 23 gennaio quasi 500 studenti di scuole di diverso ordine e grado si ritroveranno al teatro dei 4 Mori per  riflettere sul tema “Custodire la Memoria tra le generazioni” e per far sì che la celebrazione della Memoria non sia episodica ma un punto di partenza di un percorso durante il quale, con l’apporto di tutti, approfondire la Storia con i testimoni, in modo da rendere le nuove generazioni delle sentinelle della Memoria.

Quando resteremo soli, quando anche l’ultimo testimone della Shoah non sarà più in vita, saremo capaci di continuare a trasmettere la memoria della Shoah alle nuove generazioni?
“L’era del testimone”, così come viene definita quella attuale, è infatti quasi giunta alla fine, ed il problema di passare il “testimone” e formare le nuove sentinelle della memoria esiste, è urgente e non più rimandabile.

Da ciò scaturisce il percorso che gli studenti delle scuole di ordini e indirizzi diversi di Livorno,  Cecina e Firenze (come si evince dal manifesto allegato) hanno compiuto in questi mesi; dall’approfondimento delle Leggi razziste, guidati da Roberto Rugiadi, figlio di Frida Misul e le letture dal Diario di Frida e del libro “Il profumo di mio padre” scritto da Emanuele Fiano, si giunge a questa Giornata con una condivisione che è stata costruita passo passo, e in sinergia tra le varie competenze e sensibilità degli indirizzi scolastici.

Al Teatro 4 Mori, gentilmente concesso dal Comune di Livorno, si alterneranno riflessioni, musiche e dialoghi, presenti i Testimoni che hanno accompagnato gli studenti in questo percorso.

Da ricordare e sottolineare che in questa giornata, Sky Documentary, venuta a conoscenza da Rugiadi stesso con il quale stava girando un servizio sugli eredi della Shoah, del suo costante impegno con i ragazzi per educarli alla Memoria, ha ritenuto importante trasmettere in anteprima nazionale il documentario che poi verrà integralmente trasmesso in tv il 27 gennaio prossimo.

Questa giornata rende orgogliosi per aver posto la prima pietra di un percorso necessario, oggi più che mai, di formazione dei “testimoni del futuro”, affinché questi portino avanti la lotta contro l’antisemitismo, contrastando il negazionismo e il revisionismo.

Condividi:

Riproduzione riservata ©