Cerca nel quotidiano:


Deep Festival. Omaggio a Dalla e spettacolo di Crestacci

Il Deep Festival organizzato dal Nuovo Teatro delle Commedie e mowan teatro è arrivato al suo quarto giorno di appuntamenti.

mercoledì 24 Luglio 2019 12:03

Mediagallery

Il Deep Festival organizzato dal Nuovo Teatro delle Commedie e mowan teatro è arrivato al suo quarto giorno di appuntamenti.Un giovedì sera che vedrà protagonisti nomi già noti alla città di Livorno. Alle 19:00 la compagnia Garbuggino/Ventriglia formata da Silvia Garbuggino e Gaeatano Ventriglia, fresca di festival (presenti al festival Inequilibrio 2019 Armunia e Kilowatt Festival) andrà in scena con O’pesce palla – la vita dalla terra, spettacolo che affronta l’archetipo del don Chisciotte, cambiando prospettiva. La vita dalla terra. Attilio Scarpellini (giornalista saggista e critico teatrale) ha definito In terra in cielo “un’altra terra vista dalla luna”. Ora dalla terra guardiamo la luna. “Sono di nuovo solo. La casa non si vede più: forse me la sono lasciata alle spalle camminando e non me ne sono accorto, o forse semplicemente è svanita quando la luce si è spenta. Metto una mano nella tasca e sento la patata al forno sotto le dita, è sempre rovente. Mi torna in mente il vecchio, e soltanto adesso ricordo il suo cappotto scuro”. Alle 20 appuntamento fisso con Eden, rassegna culturale che ospiterà la presentazione del Libro “Amore” di Hanne Ørstavik, scrittrice norvegese che con questa sua ultima pubblicazione è stata finalista al National Book Award e ha vinto il Pen Award per il miglior libro in traduzione.Presenterà Simone Lenzi, assessore alla cultura di Livorno nonché cantante e scrittore. Alle 21, in Canaviglia appuntamento con la Danza , “Egon – Site Specific”,produzione Versiliadanza 2018, progetto multidisciplinare incentrato sulla poetica dei pittori Gustav Klimt ed Egon Schiele, nella Vienna del primo ‘900. Alle 21:30, un anteprima dello spettacolo di Michele Crestacci, Felice, ultimo lavoro del comico livornese e di Alessandro Brucioni (mowan teatro). Felice,titolo che prende il nome da Felice Cavalotti,piazza livornese dove si svolge il più importante e storico mercato della città (un ballarò livornese) dove si ritrovano affamati, ricchi consumatori e turisti smarriti, dove si svolgono tutti i rituali del commercio e della convivenza civile, sociale e culturale. Il mercato è il luogo dove si incontrano tutte le differenze culturali di cui il cibo è significante e significato più condiviso. Il mercato è luogo dove l’umanità scambia le proprie storie e tradizioni, dove si mescolano odori, sapori, voci e corpi. È nel mercato che l’umanità esprime le sue contraddizioni.
Alle 22 terminiamo la serata con l’appuntamento musicale “Com’è profondo il mare” , Novi, Guidi, Pratelli e Mannucci interpretano Lucio Dalla.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nella Fortezza Vecchia di Livorno, Piazzale dei marmi.

La biglietteria aprirà alle 18.30 di ogni giorno.

Info: www.nuovoteatrodellecommedie.it, www.deepfestival.it

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.