Cerca nel quotidiano:


“Dipendenze” la mostra diventa asta benefica per Aido

Nel delizioso salotto espositivo di Bottini Fusion, in Piazza del Logo Pio a Livorno, venerdi 30 luglio si terrà l'asta di beneficenza delle 11 opere fotografiche esposte per la mostra “Dipendenze", inaugurata il 5 giugno dall'artista livornese Marco Grassi

Giovedì 22 Luglio 2021 — 15:34

Mediagallery

Nel delizioso salotto espositivo di Bottini Fusion, in Piazza del Logo Pio a Livorno, venerdi 30 luglio si terrà l’asta di beneficenza delle 11 opere fotografiche esposte per la mostra “Dipendenze”, inaugurata il 5 giugno dall’artista livornese Marco Grassi.

Si tratta di un intenso percorso tra quelle dipendenze fisiche e mentali che oggi colpiscono molte persone, da quelle più sottovalutate a degli stati di dipendenza ormai riconosciuti e combattuti, un lavoro messo in scena dal fotografo per innescare dei profondi sensi di riflessione, sia intima e personale che riferita ad aspetti sociali che ci stanno travolgendo

Un lavoro durato dei mesi nella realizzazione, e che venerdì 30 luglio verrà messo ad asta con finalità di beneficenza verso l’associazione A.I.D.O, preziosa e attiva da tanti anni, che ha accompagnato l’intera durata dell’evento-mostra.
Una abitudine ormai consolidata dell’artista, il quale, oltre a un profondo occhio verso le tematiche sociali più importanti, offre il proprio lavoro in beneficenza da diversi anni.
L’evento, che partirà alle 18 nella sala espositiva dello stupendo Bottini Fusion, sarà presentato da Emiliano Geppetti, lead-voice della Gary Baldi Bros.
Le musiche di accompagnamento saranno curate dal dj Leonardo Tovoli.
Bottini Fusion mette a disposizione il suo ottimo personale al servizio delle scelte dei presenti in fatto di drink e gustose cene a base di sushi.
Ospiti e amici sono attesi numerosi a un evento unico con una finalità molto importante Nella fotografia uno degli scatti esposti.

Riproduzione riservata ©