Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Domenica delle Idee con il libro di Aboubakar Soumahoro “Umanità in rivolta”

Giovedì 21 Luglio 2022 — 10:30

Domenica 24 luglio in villa Mimbelli alle 18 Aboubakar Soumahoro presenta “Umanità in rivolta” (Feltrinelli), modera Giovanna Cepparello. Introduce Serena Spinelli

Domenica delle Idee, i panel di Leggermente, incontri letterari. Inclusione, equità, sostenibilità e culture in transizione. A cura di Luca Zannotti. “Filiere giuste e società circolare, felicità come dimensione collettiva, solidarietà come necessità”.
Domenica 24 luglio in villa Mimbelli alle 18 Aboubakar Soumahoro presenta “Umanità in rivolta” (Feltrinelli), modera Giovanna Cepparello. Introduce Serena Spinelli.

Quarto e ultimo appuntamento di Domenica delle Idee, i panel di Leggermente quest’anno caratterizzati dal tema di inclusione, equità, sostenibilità ambientale e culture in transizione.

Dal palco inclusivo di Villa Mimbelli si è parlato nel corso di questa edizione di transizione digitale inclusiva, per un modello digitale che non lasci indietro nessuno, di scardinare il modello patriarcale all’interno della pratica linguistica, urbanistica e giuridica, di prevenzione alla violenza di genere, di quanto cattiva urbanistica e violenza vadano a braccetto, di quanto sia ingiusto che a pagare siano spesso donne, del dramma del femminicidio, del diritto di praticare l’aborto legale, di culture in transizione e inclusione delle persone LGBTQ+, di quanto sia intollerabile escludere persone per come siano o per come si sentano di essere.

Si è parlato di nuovi modelli di città inclusiva, per estendere i luoghi di inclusione di genere e di prossimità, perché l’inclusione di pochi, è inclusione di tuttə, perché non sottrae nulla a nessuno anzi aggiunge a tuttə. L’iniziativa in collaborazione con Fondazione Livorno Arte e Cultura, Fondazione Livorno, la realizzazione dell’evento è a cura di Musiche Metropolitane e Itinera Cultura e Turismo.

Nell’ultimo appuntamento di Domenica delle Idee Aboubakar Soumahoro attivista sociale e sindacale, nato in Costa d’Avorio da sempre impegnato nella lotta per il miglioramento delle condizioni socio-lavorative dei braccianti agricoli e non solo, presenterà “Umanità in Rivolta” (Feltrinelli), il suo ultimo libro, e verrà intervistato dall’Assessora Giovanna Cepparello, Aboubakar si è sempre battuto a difesa degli ultimi contro lo sfruttamento, la razializzazione sistemica e l’isolamento delle comunità più fragili. Attualmente è Presidente della Lega Braccianti e portavoce di Invisibili in Movimento. È autore di “Umanità in Rivolta” (Feltrinelli), recentemente tradotto in Francese.

Domenica delle Idee nasce da un’idea di Luca Zannotti, operatore e manager culturale, che ne ha curato i contenuti, la linea tematica e la definizione del cast dei relatori.

Aboubakar Soumahoro – Aboubakar Soumahoro è un Attivista sociale e sindacale, nato in Costa d’Avorio e arrivato in Italia all’età di 18 anni. Da sempre impegnato nell lotta per il miglioramento delle condizioni socio-lavorative dei braccianti agricoli e non solo. Fondatore della Coalizione Internazionale “Sans Papier” Migranti e Rifugiati, si è sempre battuto a difesa degli ultimi contro lo sfruttamento, la razializzazione sistemica e l’isolamento delle comunità più fragili. Attualmente è Presidente della Lega Braccianti e portavoce di Invisibili in Movimento. È autore di “Umanità in Rivolta” (Feltrinelli), recentemente tradotto in Francese.

Serena Spinelli – Nata a Firenze il 7 giugno 1973, dove vive. Sposata con due figli, proviene da una famiglia operaia e antifascista. Di professione medico pediatra, nel 2007 inizia a lavorare nel reparto di pronto soccorso dell’Ospedale pediatrico Meyer di Firenze. Fin da giovanissima inizia a dedicarsi ad attività di volontariato a Fiesole, dove si candida nel 1999 a consigliere comunale ed assume il ruolo di assessore all’istruzione e al turismo.

Nel 2004 è confermata assessore del Comune di Fiesole con delega alla sanità e ai servizi sociali. Nel 2015 è candidata nel collegio di Firenze 2 alle elezioni regionali e viene eletta con 5.450 preferenze. In Consiglio regionale è stata membro della Commissione sanità e politiche sociali.

Si è dedicata in particolare ai temi del servizio sanitario pubblico, alla prevenzione del gioco d’azzardo patologico, ai diritti delle persone con disabilità. Si è impegnata per i diritti delle donne, la tutela dell’ambiente e del paesaggio, a favore dell’economia circolare e della gestione condivisa dei beni comuni. Dal 2016 al 2020 è stata presidente dell’Osservatorio regionale sul fenomeno del gioco d’azzardo patologico. E’ stata tra i promotori del Tavolo regionale per la piena applicazione della legge 194/78 in materia di interruzione volontaria di gravidanza. Nel 2017 è stata tra i fondatori di Articolo UNO e nel 2018 ha partecipato a livello nazionale al progetto di Liberi e Uguali. Alle elezioni regionali toscane del 20 e 21 settembre 2020 è stata candidata per la lista Sinistra Civica Ecologista.

Giovanna Cepparello – Giovanna Cepparello, nata a Livorno nel 1968, si è laureata in Filosofia all’Università di Pisa, per poi conseguire il Dottorato di Ricerca (Diploma di Perfezionamento) presso la Scuola Normale Superiore. Ha trascorso vari periodi di studio e di lavoro presso l’Università di Amsterdam, anche nell’ambito del progetto Erasmus, ed ha insegnato per tre anni Logica (e Filosofia del Linguaggio per un anno) presso l’Università degli Studi della Basilicata (Corso di Laurea in Scienze della formazione). Dal 1998 ha insegnato Storia e Filosofia presso varie scuole secondarie superiori di Livorno, e dal 2013 è definitivamente approdata al Liceo Statale Francesco Cecioni. Dal 2014 è stata per un anno e mezzo Presidente del Consiglio Comunale di Livorno e poi, fino al mese scorso, consigliera comunale, occupandosi prevalentemente di ambiente, vivibilità urbana e di pianificazione urbanistica.

Condividi:

Riproduzione riservata ©