Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Domenica delle idee. Si parla di urbanistica, architettura inclusiva e giustizia

Venerdì 15 Luglio 2022 — 17:00

Nuovo appuntamento con Domenica delle Idee, all'interno della rassegna Leggermente in Villa Mimbelli, domenica 17 luglio alle 18. Intervengono Florencia Andreola, Silvia Viviani e Aurora Matteucci

Nuovo appuntamento con Domenica delle Idee, all’interno della rassegna Leggermente in Villa Mimbelli, domenica 17 luglio alle 18. Si parlerà di “Urbanistica, architettura inclusiva e giustizia. La città sostenibile del futuro, per un dialogo tra culture, discipline, generi ed età. Fra studi urbani, giuridici e studi di genere”. Intervengono Florencia Andreola, Silvia Viviani e Aurora Matteucci per un’idea di inclusione che passi da urbanistica e sistemi giuridici.

Modera Cecilia Caleo

Florencia Andreola

Ricercatrice indipendente e PhD in Storia dell’Architettura. È co-curatrice del progetto di ricerca Sex & the City che indaga la città da un punto di vista di genere e autrice con Azzurra Muzzonigro di Milan Gender Atlas / Milano Atlante di genere (LetteraVentidue, 2021).

Aurora Matteucci

Avvocata del Foro di Livorno, esercita nella materia penale. Nata a Livorno il 29 novembre 1979, dopo la maturità classica si è laureata in Giurisprudenza il 20 ottobre 2003 presso l’Università degli Studi di Pisa. Nel 2011 consegue il dottorato di ricerca in penale e procedura penale presso l’Università degli Studi di Firenze. È iscritta all’Ordine degli Avvocati di Livorno dal 18 aprile 2007. Dal 18 settembre 2020 è abilitata al patrocinio davanti alle giurisdizioni superiori. Dal 2014 è componente del Consiglio direttivo della Camera Penale di Livorno; dal 2020 (per il biennio 2020-2022) ne è presidente.

Silvia Viviani

Silvia Viviani è Vice Presidente dell’Associazione Transizione Ecologica e Solidale. Già presidente dell’Istituto Nazionale di Urbanistica dal dicembre 2013 al luglio 2019. È nata a Firenze, dove risiede ed è titolare di studio professionale di architettura, urbanistica e pianificazione territoriale da 30 anni. Le competenze acquisite le permettono di gestire processi complessi e di interagire con i soggetti pubblici e privati che intervengono nella formazione di piani, programmi e progetti. La conoscenza approfondita dei molteplici aspetti disciplinari, scientifici, tecnici, amministrativi, consolidata in ricerche, formazione, pratiche applicate, consulenza, coordinamento di gruppi interdisciplinari e di uffici di piano, garantisce la sua specifica capacità di affiancare le Amministrazioni pubbliche nei settori della pianificazione urbanistica, territoriale, paesaggistica, della valutazione ambientale, della comunicazione e della partecipazione, e di assistere gli operatori privati nella formazione di progetti integrati. Attività culturali continuative, svolte come autrice di testi su riviste specializzate e in volumi collettanei, relatrice in seminari e convegni, docente a contratto presso università italiane e in percorsi formativi avanzati per la pubblica amministrazione, presidente o componente di commissioni di concorso, commissioni urbanistiche e per il paesaggio comunali, coordinatrice di gruppi interdisciplinari e uffici di piano, garantiscono le sue capacità relazionali, conoscenze aggiornate, responsabilità ed efficienza. Mostra predisposizione alla gestione di progetti multiscalari e di procedure complesse, avendo maturato esperienze ad ogni livello della pianificazione (progettista di Piani strutturali, Regolamenti urbanistici e Piani Operativi comunali, Piani territoriali di coordinamento provinciali, Programmi di intervento applicati alla città, Piani di centri storici, di parchi, di porti turistici, Regolamenti Edilizi Comunali; redattrice di valutazioni ambientali di piani e progetti).

Condividi:

Riproduzione riservata ©