Cerca nel quotidiano:


Domenica escursione con Wild Quercianella

Prima di tornare il percorso si snoderà lungomare per ammirare le rovine dell’attracco del Rogiolo dove veniva imbarcata la roccia proveniente dalla cava di Pietralta

Mercoledì 25 Settembre 2019 — 16:06

Mediagallery

Quercianella, paese noto per il turismo balneare nasconde alle sue spalle un bosco poco conosciuto ma ricco di sorprese. Si osserverà la Periploca graeca (pianta relitta del terziario e presente quasi esclusivamente in Italia sulla costa Toscana) e si proseguirà verso il laghetto delle Pianacce, unico invaso naturale dei Monti Livornesi, un piccolo bacino nascosto dalla vegetazione che in pochi conoscono. Si passerà di qui per poi risalire e arrivare alla cava di Pietralta, vecchia cava dove si estraeva pietra calcarea che veniva utilizzata per fare il cemento. La pietra qui cavata veniva trasportata mediante una filovia, sfidando la forza di gravità, fino al Rogiolo dove veniva imbarcata per essere trasportata.
Da qui si proseguiràmo verso il Poggio delle Monachine, rilievo dal quale ci potremo gustare una delle più belle viste sul mare dalle Colline Livornesi, dominando con lo sguardo il Castel Sonnino e l’Isola d’Elba.

Prima di tornare il percorso si snoderà lungomare per ammirare le rovine dell’attracco del Rogiolo dove veniva imbarcata la roccia proveniente dalla cava di Pietralta. Chi lo vorrà se le condizioni meteo saranno ottimali potrà fare un bagno ristoratore prima di rientrare alle auto.

Partenza: ore 9:30 dal parcheggio della della Proloco di Quercianella
Ritorno: ore 15:30 circa
Lunghezza percorso: 10,00 km circa
Salita complessiva: 400 m circa
Durata senza pause: 3 h circa
Pranzo al sacco
Info: 
www.selvatica.eu

Riproduzione riservata ©