Cerca nel quotidiano:


“Faccio salti altissimi”, Iacopo Melio presenta il suo libro

L’appuntamento è per domenica 19 maggio alle ore 18 negli spazi della galleria e spazio co-working sugli Scali delle Cantine 36/38, a Livorno

domenica 19 Maggio 2019 01:55

Mediagallery

“Vivo con le ruote a terra ma faccio salti altissimi!”. Una frase che è diventata uno slogan universale, coniata dalla mente di un ragazzo che è diventato un simbolo nella battaglia per i diritti umani e civili. Attivista, giornalista, scrittore, un fermento di idee e iniziative al servizio di una società in cui, idealmente, espressioni come giustizia, equità e solidarietà non siano solo concetti, ma fatti tangibili e condivisi. Lui è Iacopo Melio, e ama presentarsi così: “Penso, scrivo, sogno.
Parlo di diritti, libertà e uguaglianza. Sorrido alla vita e mi innamoro tutti i giorni”. Domenica 19 maggio sarà a Livorno per presentare il suo ultimo libro “Faccio salti altissimi”: appuntamento alle 18 negli spazi di Uovo alla Pop, sugli Scali delle Cantine 36/39; la galleria d’arte, workshop e spazio co-working gestita da Valeria Aretusi,Viola Barbara, Libera Capezzone, Giulia Bernini accoglie a braccia aperte un’iniziativa che vedrà la partecipazione della nota conduttrice televisiva e radiofonica livornese Angela Rafanelli. Per tanti motivi, invece, è noto Iacopo Melio: fondatore nel 2015 della Onlus “#vorreiprendereiltreno”, a fine 2018 è stato insignito, dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, del titolo di Cavaliere della Repubblica, per il suo “appassionato contributo alla causa dell’abbattimento delle barriere architettoniche e degli stereotipi culturali”. Attivista per i diritti civili e umani, come giornalista è una firma di Fanpage, Repubblica e TPI. È anche autore di libri: il primo, “Parigi XXI” è uscito nel 2016; il secondo è “Faccio salti altissimi”, è uscito nel 2018 per Mondadori e ancora impegna Iacopo nel tour di presentazione che per la prima volta passerà da Livorno. «Da tanto volevo venire a Livorno, un città che peraltro rientra nell’immaginario del mio primo libro. Perciò – afferma Iacopo Melio – ringrazio Angela Rafanelli e le ragazze di Uovo alla Pop per avermi invitato. “Faccio salti altissimi” non è la mia autobiografia, piuttosto racchiude la mia storia e quella di altre persone che ho conosciuto, attraverso le quali affronto una serie di tematiche: dall’eutanasia al diritto all’aborto, dalla legalizzazione delle droghe a fini terapeutici ai diritti LGBT, e ovviamente anche la disabilità e l’abbattimento delle barriere. Il riscontro avuto finora è buono, ma credo che il bello sia ciò che arriva dopo il libro: portarlo in giro mi permette di conoscere tante altre storie e persone che si possono riconoscere nei temi che affronto. Perciò sono contento e continuerò a parlarne, ma ho già in cantiere il prossimo libro».

Per conoscere e seguire tutti gli eventi:  www.facebook.com/pg/uovoallapop/events/

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.