Cerca nel quotidiano:

Condividi:

FiPiLi Horror Festival, ospiti Marco e Pier Giorgio Bellocchio, Simone Manetti, Barbara Baraldi

Domenica 30 Ottobre 2022 — 07:52

Il terzo giorno di festival, domenica 30 ottobre, è ricco di eventi e ospiti speciali

Il terzo giorno di festival, domenica 30 ottobre, è ricco di eventi e ospiti speciali. Si inizia alle 9:45 con la rassegna “il cinema a colazione” con la proiezione super cult dell’opera di David Cronenberg: Videodrome (1982) in versione rimasterizzata dalla cineteca di Bologna. Si tratta di un film allucinatorio, stratificato di possibili letture e riflessioni sulla nostra società dei media e dell’immagine; una pietra miliare del “body horror”, in cui realtà e finzione finiscono per mescolarsi, in una spirale di violenza e torture: una critica feroce al mondo dello spettacolo e della televisione, che a distanza di quarant’anni dall’uscita nelle sale non mostra i segni del tempo. La pellicola sarà presentata dal critico e youtuber livornese Federico Frusciante.
Alle 14:00 si terrà presso il cinema Quattro Mori la proiezione di alcuni cortometraggi in concorso: Stone Hearth di Humberto Rodrigues, The Book of Geezer Butler di Fabio Penna, 24 di Salvatore Abategiovanni, Giovanni Vanacore, Deliver You di Massimiliano Reina, Run Death Run di Cristiano Ciccotti, La Luce alla Finestra di Enrico Fernandez.  Alle 15:00, per il concorso lungometraggi, verrà proiettato Il Buio del Giorno di Fabrizio La Monica.  Il pomeriggio si apre nel palazzo del portuale nella sala LEM alle 15:30 con la masterclass CHANTAL, PIPPA e MARTA – Come costruire una biografia in immagini, una lezione di regia mediata da Marco Bruciati con Simone Manetti, regista livornese, che durante la sua carriera sta dando particolare importanza e risalto alla figura femminile, come dimostra, tra gli altri, il lavoro Marta-il delitto della Sapienza disponibile su Netflix, documentario incentrato sull’omicidio di Marta Russo. Interverrà l’attrice Silvia D’Amico.
Alle 17:00 segue la seconda proiezione di alcuni cortometraggi in concorso: Phlegm di Jan-David Bolt, Eunuch di Giorgio Perrig, L’Inganno del Diavolo di G.Iannascoli, V.Giancola, Love Death Mirror di Brace Beltempo, Slap Me to Sleep di Julien Giovani Stainier, Famelico di Simone Miccinilli.  Alle ore 17:30 avrà luogo la premiazione del concorso letterario del festival “La paura fa 90… righe” alla presenza della giuria. A seguire, alle 18:30, si svolgerà presso la sala lem del Palazzo del Portuale la presentazione letteraria introdotta dallo scrittore Marco De Franchi di Cambiare le ossa (Giunti editore, 2022) alla presenza dell’autrice Barbara Baraldi. Prolifica ed eclettica scrittrice, dai libri per ragazzi alle sceneggiature per la serie a fumetti “Dylan Dog”, Baraldi presenterà l’ultimo intrigante capitolo della fortunata saga di thriller dedicati alla profiler “Aurora Scalviati”.
Alle 19:00 avrà luogo la proiezione del film Sangue del Mio Sangue (2015), introdotta dall’ ospite d’onore della terza giornata di festival, il regista Marco Bellocchio. Il Film, vincitore del Premio FIPRESCI (Assegnato durante la mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia dall’omonima associazione della critica internazionale per sostenere il cinema più “rischioso, originale e personale”), si sviluppa sospeso tra due epoche distanti tra loro cronologicamente, ma entrambe caratterizzate da un’atmosfera cupa dove aleggiano paura della stregoneria e della modernità,  superstizione e misteri da sciogliere.  Marco Bellocchio è considerato uno dei più grandi registi italiani, vincitore di numerosi premi internazionali, tra i quali un Leone d’Argento, un Orso d’Argento e il Leone d’Oro alla carriera, nonché della Palma d’Oro onoraria ricevuta a Cannes l’anno scorso. Dopo Sangue del mio sangue ha diretto Il traditore (2019) con Pierfrancesco Favino nel ruolo del pentito Tommaso Buscetta ed  Esterno notte (2022) con Fabrizio Gifuni nel ruolo di Aldo Moro. Il Regista ed il figlio Piergiorgio (interprete nello stesso film), saranno protagonisti dopo il termine della proiezione dela conversazione dal titolo “Sangue del tuo Sangue – eredità artistiche”.  La giornata si conclude con la proiezione alle 22.30 del film Piggy (2022) della regista spagnola Carlota Pereda, che racconta di una ragazza affetta da obesità che vive nella campagna spagnola, tormentata da bulli che la ridicolizzano per la sua condizione fisica. Quando i ragazzini vengono rapiti, la nostra protagonista dovrà decidere se aiutare a ritrovarli o vendicarsi per le offese e le umiliazioni subite. Un horror rurale, che attraverso le caratteristiche del genere affronta temi drammaticamente attuali. Termina così il weekend del FiPiLi, ma ci ritroviamo anche il lunedì per un appuntamento speciale nella giornata di Halloween: al mattino verrà proiettato Battle Royale (2000) del maestro giapponese Kinji Fukasaku; seguono le proiezioni dei cortometraggi e dei lungometraggi e le presentazioni letterarie. Poi masterclass e conversazioni con ospiti illustri e l’anteprima nazionale di Feed Me (2022) di Adam Leader, Richard Oakes. Per finire, le premiazioni dei concorsi video.
Avrà poi inizio la Halloween Night, con la proiezione di due film speciali per l’occasione: Terrifier 2 (2022) di Damien Leone e, al Teatro Goldoni, Dracula (1931) di Tod Browning, con sonorizzazione dal vivo a cura di Massimo Zamboni, Cristiano Roversi e Simone Benvenuti.

Condividi:

Riproduzione riservata ©