Cerca nel quotidiano:


Fondazione Livorno compie 30 anni. Gli eventi per le celebrazioni

Fondazione Livorno compie 30 anni. E celebra l’importante traguardo attraverso una 3 giorni (13, 14 e 15 maggio) di intense attività tese a ripercorrere la storia più o meno recente di oltre un quarto di secolo di lavoro

Mercoledì 4 Maggio 2022 — 17:45

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Fondazione Livorno compie 30 anni. E celebra l’importante traguardo attraverso una 3 giorni (13, 14 e 15 maggio) di intense attività tese a ripercorrere la storia più o meno recente di oltre un quarto di secolo di lavoro (Clicca QUI per consultare il programma completo). Ad illustrare alcuni passaggi del percorso e della nascita dell’ente è il padrone di casa, il presidente Luciano Barsotti. “La Fondazione nacque il 14 maggio del 1992 – racconta – Data nella quale venne costituita dall’allora Cassa di Risparmi. L’idea era quella di scorporare l’attività bancaria dalle opere di carattere filantropico e di beneficenza legate da sempre alla Banca. Come abbiamo ricordato più volte, infatti, duranti gli anni ‘20/’30 dell’800 si sviluppò il desiderio di venire incontro ai soggetti più deboli della popolazione come il ceto operaio, i contadini o i piccoli imprenditori offrendo loro un corrispettivo di sostegno a finalità previdenziale. Nel tempo alcune di queste finalità si sono modificate e diversificate ma il cuore no profit è rimasto. Una storia, quella dell’ente, che si intreccia anche con la storia di Livorno, poiché furono proprio i rappresentanti delle nazioni livornesi a crearla. Ora la dimensione è provinciale. 30 anni sono un periodo sufficiente per fare un consuntivo di quanto fatto, ma sono anche un punto di partenza su quella che sarà la Fondazione del futuro”. Quella del 13 maggio sarà una giornata che offrirà l’occasione di conoscere in modo approfondito quanto realizzato e di scoprirlo in una location caratteristica: il Palazzo del Monte dei Pegni.
“La Fondazione sta accanto al tessuto sociale, strutturale e culturale del nostro territorio provinciale – spiega la vicepresidente Cinzia Pagni – E per i primi 30 anni dà volto e voci alle testimonianze concrete. Ecco perché numerose saranno le esposizioni delle varie associazioni dei diversi settori coi quali operiamo. E lo faremo, in uno degli edifici storici della Fondazione, organizzato in tre spazi distinti: manifesti, locandine e video di tutte le iniziative, un’area dedicata alla danza e una alla musica”. Sabato 14 sarà invece il turno del convegno “Filantropia ieri, oggi e domani”, mentre domenica 15 sarà offerta la possibilità di visitare le stanze superiori della storica sede di piazza Grande. “Un palazzo iconico che conserva al piani 3° e 4° una collezione di macchiaioli, post macchiaioli e di contemporanei – dice Olimpia Vaccari, presidente di Fondazione Livorno Arte e Cultura – Un luogo che rappresenta la storia, attraverso gli acquisti, le donazioni e i contributi e che verrà aperto al pubblico la mattina per i bambini con le scuole e dalle 16 in poi a tutti”. Maggiori dettagli sulle singole iniziative sul sito www.fondazionelivorno.it.

Riproduzione riservata ©