Cerca nel quotidiano:


Harborea, a Villa Mimbelli esposizioni e iniziative per il decennale

Tante le novità proposte nell’edizione 2021 dal 8 al 10 ottobre. Tema della rassegna il “Bosco”. Circa 70 gli espositori. Orari 14.30-18.30 il venerdì e 9.30-18.30 sabato e domenica

Martedì 5 Ottobre 2021 — 16:08

Mediagallery

Il sindaco: "Questo è un appuntamento al quale la città tiene tantissimo"

di Lorenzo Evola

Torna “Harborea”, la festa delle Piante e dei Giardini d’Oltremare, che con la tre giorni 8-10 ottobre festeggerà dieci anni di vita. Organizzata dal Garden Club Livorno e dal Comune di Livorno, la mostra-mercato di florovivaismo – l’evento “green” più partecipativo e innovativo della città – sarà ospitata come di consueto dalla splendida cornice di Villa Mimbelli, legata a doppio filo all’iniziativa grazie all’impegno sociale profuso da Harborea stessa nel restauro del teatrino del parco. Tante le novità proposte nell’edizione 2021, a partire dal tema dominante della rassegna, ovvero il “Bosco”, inteso come argomento, metafora di grande attualità e luogo reale e simbolico da vivere, percorrere, esplorare. Una sorta di Agorà dove incontrare ospiti, condividere idee e godere dei momenti conviviali apprezzati mai come adesso. Ed è proprio su questi concetti che si fonda “Incontri del bosco”, la proposta di Nicoletta Campanella – direttrice culturale dell’evento, ma anche editrice e scrittrice appassionata dell’arte del giardinaggio – che animerà in maniera narrativa l’idea del Bosco, attraverso una storia che permetterà di parlare degli alberi da vari punti di vista (artistico, culturale, botanico) con relatori di alto profilo e di prestigio internazionale. Proposta seguita da un altro lavoro della Campanella, “Una giardiniera nel bosco: voci, incontri e visioni per riconsiderare il paesaggio”, che si concentra, invece, sulla nuova visione e sul nuovo linguaggio della donna giardiniera. Anche quest’anno, inoltre, non potevano mancare i numerosi espositori (70 circa) di ogni tipo di piante ed essenze arboree – selezionati dalla curatrice della manifestazione Paola Spinelli – provenienti da ogni parte d’Italia e in grado di offrire al pubblico, grazie ai propri stand, una suggestiva distesa di colori e aromi tipici della stagione fresca. Presenti anche espositori di “contorno” con l’offerta di attrezzi da giardino, concimi e terricci, vasi e impianti di irrigazione.

Da segnalare poi il ruolo importante giocato dal Museo Fattori che, in collaborazione con la Cooperativa Agave e la Cooperativa Itinera e in concomitanza della manifestazione, propone una visita guidata alla collezione del Museo Fattori dal titolo: “Alla conquista della natura”. Il percorso, attraverso un confronto con gli affreschi della villa e le opere dei Macchiaioli e dei Post-Macchiaioli, mira ad illustrare il rapporto tra arte e dato naturale. Per i più piccoli sarà invece previsto un laboratorio intitolato “Il mistero della rosa perfetta”, che si sviluppa in una vera e propria caccia al tesoro all’interno della Villa. “Questo è un appuntamento al quale la città tiene tantissimo – esordisce il sindaco Luca Salvetti nella conferenza stampa di presentazione dell’evento tenutasi all’interno della Sala degli Specchi di Villa Mimbelli – perché siamo arrivati a festeggiare addirittura un decennale, il che sta a testimoniare una tradizione e una storia ormai consolidate. Sarà una tre giorni ricca di eventi e proposte interessanti in grado di coinvolgere un settore non più di nicchia ma che si sta espandendo sempre maggiormente, nell’attenzione e nel rispetto del verde. Come amministrazione comunale abbiamo ritenuto imprescindibile sostenere un evento del genere, anche per dare un segnale forte alla città verso il ritorno alla normalità”. “L’edizione del 2021 mi ricorda molto la prima, con tanta emozione, tanta voglia di cambiare qualcosa e portare a Livorno un giardinaggio di qualità – sostiene Marcella Montano Musetti, Presidente Garden Club Livorno – Ma sarà allo stesso tempo anche un’edizione diversa viste le tante novità che troveremo all’interno della manifestazione, tra le quali ci tengo a sottolineare, l’utilizzo del teatrino che abbiamo restaurato e abbellito con 8 nuovi lecci, piantati in modo tale da restituire le quinte “naturali” alla struttura. Ripartire, dopo un anno difficile, era importante non solo per noi e per gli appassionati del verde, ma per tutta la città”. “Harborea in questi anni è riuscita a sensibilizzare la popolazione nel rispetto dell’ambiente e del verde – chiosa Paola Spinelli – e la città ha risposto bene, si può notare anche a occhio la cura nei confronti del verde pubblico e privato. Ci tengo a ringraziare l’amministrazione che ci ha sostenuto economicamente e ci ha permesso di riorganizzarci dopo la pandemia”.

L’evento si svolgerà con orario 14.30-18.30 il venerdì e con orario continuato 9.30-18.30 il sabato e la domenica. Il costo del biglietto sarà di 5 euro. Per info e prenotazioni: Biglietteria Museo Fattori (tel 0586/824607) da martedì a domenica (10-13, 16-19). Maggiori info su https://www.harborea.com/programma/

Riproduzione riservata ©