Cerca nel quotidiano:


Il Cacciucco Pride… bolle in pentola. Lo spot

Il videoclip promozionale vede l'attrice Alessia Cespuglio protagonista nei panni di una "madrina" intenta ad assaggiare il cacciucco. Dalla sua approvazione o meno dipenderà il destino del cuoco

Martedì 1 Settembre 2020 — 09:39

Mediagallery

Tra le novità di questa edizione, che verrà illustrata nel dettaglio a breve in una conferenza stampa, anche il simbolo del polpo-baffo che campeggia su di un volto femminile rispetto a quello maschile delle passate edizioni

Archiviati i due weekend di festa (più una serata extra dovuta al recupero del concerto dei Gary Baldi Bros) Effetto Venezia e dintorni saluta e dà appuntamento al prossimo anno. Ma il calendario degli eventi del Comune di Livorno non finisce qui. Già dal prossimo weekend via alla festa che omaggia le nostre tradizioni tipiche livornesi, quelle culinarie e gastronomiche. Ecco pronto da servire il Cacciucco Pride che aprirà i battenti venerdì 4 settembre per terminare domenica 6.
Nel tardo pomeriggio di lunedì 31 agosto intanto il Comune di Livorno ha pubblicato sui canali social dedicati alle kermesse estive lo spot ufficiale della manifestazione (girato dal videomaker Giacomo Becherini sotto la direzione artistica di Zaki Srl) dove spicca la figura di Alessia Cespuglio, attrice protagonista del promo, nei panni di una “madrina” rispettata e temuta al suo passaggio che è intenta ad assaggiare del cibo che le viene offerto. A seconda del suo giudizio gli osti della locanda avranno più o meno… fortuna. E dopo aver decretato la fine di un cuoco che le propone un sugo reputato scadente, la madrina Cespuglio annuisce felice e promuove il cacciucco, quello Doc, quello con 5C.
Cacciucco Pride, #respect. E’ questo l’hashtag che compare nei post delle pagine Facebook ufficiali del Comune in cui si promuove la festa che è pronta a prendere piede (Per maggiori info: https://www.cacciuccopridelivorno.it/). Un piatto fatto con amore, in cui affondano le radici della nostra storia e proprio per questo, che esige rispetto. La manifestazione verrà illustrata in ogni suo dettaglio al più presto in una conferenza stampa in cui si racconterà il programma e tutte le novità di questa stagione dove, rispetto alla scorsa edizione si può già notare qualcosa di diverso: il polpo-baffo, simbolo della manifestazione, quest’anno è “donna”. Il volto sul quale campeggia il tentacolo-moustache nel logo dell’evento è infatti femminile rispetto a quello maschile delle passate edizioni.
Ecco il video dello spot dell’edizione 2020.

Riproduzione riservata ©