Cerca nel quotidiano:


“Il Pci e la cultura”. Al via gli eventi conclusivi della rassegna

Tre serate (13, 14 e 15 gennaio) di appuntamenti gratuiti caratterizzati da un'intensa maratona cinematografica (con un'anteprima nazionale) e dalla presentazione di libri. Presente il 15 gennaio l'onorevole Andrea Orlando

Lunedì 10 Gennaio 2022 — 16:06

di Giulia Bellaveglia

Mediagallery

Evento clou, l’anteprima nazionale del docufilm “I comunisti e la cultura (1921-1989)", previsto sabato 15 gennaio alle 20 negli spazi del Teatro Goldoni e prodotto da Didi Gnocchi per 3D produzioni, con il sostegno e la promozione del Comune di Livorno e il contributo della Regione Toscana, che vede Laurenzo Ticca come autore

“Un lavoro davvero notevole da tanti punti di vista e un’operazione collettiva data dall’unione di tante belle intelligenze che ci sono in città”.
Con queste parole l’assessore alla cultura Simone Lenzi ha aperto la conferenza stampa dedicata alla presentazione degli eventi conclusivi di una rassegna che, per tutto il 2021, ha celebrato la nascita del Partito comunista italiano e il suo rapporto con la cultura (CLICCA QUI per consultare il programma completo).
“Attraverso questa rassegna – aggiunge – si ripercorre in modo molto stretto il rapporto tra il cinema italiano e questo Partito. Il nostro obiettivo, infatti, non era quello di addentrarci sul piano strettamente politico, bensì di indagare concretamente il nesso che esiste tra il Pci e la cultura”.
“L’analisi del correlazione tra il Pci e la cultura non poteva esimersi dall’affrontare il tema del cinema e del documentario che diventano l’occasione per raccontare altri mondi e altre sfaccettature” aggiunge Barbara De Nardi di Villaggio Globale International, ideatore e organizzatore della manifestazione.
Tre serate (13, 14 e 15 gennaio) di appuntamenti gratuiti che prevedono una maratona cinematografica dislocata tra il Cinema teatro 4 Mori e il Teatro Goldoni e realizzata in collaborazione con l’Associazione culturale Cinemazero di Pordenone.
Evento clou, l’anteprima nazionale del docufilm “I comunisti e la cultura (1921-1989)”, previsto sabato 15 gennaio alle 20 negli spazi del Teatro Goldoni e prodotto da Didi Gnocchi per 3D produzioni, con il sostegno e la promozione del Comune di Livorno e il contributo della Regione Toscana, che vede Laurenzo Ticca come autore.
“Meno di un’ora è un tempo molto limitato per dare conto di un rapporto così complesso come quello tra il Pci e la cultura – spiega Ticca – Un rapporto non privo di contraddizioni, ma allo stesso tempo molto fecondo e che la serie di interviste scelte per questa produzione cercano di raccontare”.
Alla carrellata cinematografica sarà inoltre affiancata la presentazione del libro fotografico “In movimento e in posa. Album dei comunisti italiani”, in programma sabato 15 gennaio alle 11 al Teatro Goldoni e che vedrà la partecipazione dell’onorevole Andrea Orlando, ministro del lavoro e delle politiche sociali.
Per partecipare agli eventi è gradita la prenotazione attraverso l’indirizzo mail [email protected].

Riproduzione riservata ©