Cerca nel quotidiano:


Il Premio Combat Prize spegne 10 candeline

Dal 22 giugno si aprono le porte del Combat 2019 con 3 poli espositivi di pittura, scultura, video e fotografia. Alla presentazione il neo assessore alla cultura Simone Lenzi

lunedì 24 Giugno 2019 09:26

di Tommaso Lucchesi

Mediagallery

Grande partecipazione sabato 22 giugno alla Sala degli Specchi in Villa Mimbelli per la presentazione del Premio Combat 2019. La cerimonia ha visto presenti il nuovo assessore alla cultura Simone Lenzi, il fondatore del Premio e presidente dell’associazione Blob Art Paolo BatoniPaola Tognon, la direttrice scientifica dei musei civici di Livorno. “Il Premio Combat ha raggiunto la ragguardevole età di 10 anni – ha aperto Batoni – e per la speciale occasione abbiamo radunato 80 artisti da tutto il mondo per far esporre le loro opere in ben 3 poli museali livornesi quali: i Granai di Villa Mimbelli, la Fortezza Nuova e la nuovissima struttura Sac – Spazio Arte Contemporanea in via Boccherini. Oltre ai consueti riconoscimenti in denaro, si conferma anche in questa edizione il Premio Fattori Contemporaneo che permetterà all’artista scelto di essere inserito nella programmazione annuale 2020 dei Musei Civici di Livorno. Un’altra grande novità di quest’anno è il Premio Poliart che vedrà l’azienda lucchese leader nella lavorazione del polistirene espanso, sostenere la produzione di un’opera scultorea/installativa di un artista selezionato tra i finalisti”. Si è detto orgoglioso dell’organizzazione e del richiamo mediatico del Premio il neo assessore Simone Lenzi, che ha aggiunto: “L’unicità di questo concorso è testimoniato dal prestigioso traguardo del decennale che siamo tutti pronti a festeggiare. Il Combat si è sempre dimostrato capace di scoprire e valorizzare i nuovi percorsi e talenti dell’arte contemporanea e siamo certi che saprà continuare a farlo ancora per molto tempo”. Scoccate le 17 è stato il momento dell’inaugurazione dei 3 spazi ospitanti, a partire dai Granai di Villa Mimbelli, sede della sezione pittura. Alle 18 è avvenuto il taglio del nastro alla Sala degli Archi in Fortezza Nuova, dove è allestito lo spazio scultura-installazione-video. Infine alle 19:30 il Sac – Spazio Arte Contemporanea di via Boccherini 22 ha aperto le porte all’ultima sezione espositiva dedicata alla fotografia e alla grafica con un ricco buffet.

Le esposizioni possono essere visitate gratuitamente dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 19.

La premiazione è prevista il giorno della chiusura della mostra sabato 13 luglio.

Per ulteriori informazioni: [email protected].

Riproduzione riservata ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Dichiaro di aver letto, ai sensi dell'art. 13 D.Lgs 196/2003 e degli art. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679, l'Informativa sulla Privacy e di autorizzare il trattamento dei miei dati personali.
Il commento e il nick name da lei inseriti potranno essere pubblicati solo previa lettura da parte della redazione. La redazione si riserva il diritto di non pubblicare o pubblicare moderandolo sia il commento che il nick name. Se acconsente prema il bottone qui sotto “commenta l’articolo”.