Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“In forma di Rosa – 100 anni di PPP”, reading dedicato a Pier Paolo Pasolini

Martedì 27 Settembre 2022 — 13:04

L’idea di questa performance di sole donne è della regista e drammaturga Barbara Idda che dice: “Ho pensato che sarebbe stato interessante dare voce alle tante donne che ebbero Pasolini come amico, regista o mentore"

Sabato 1° ottobre saranno cento anni dalla nascita di Pier Paolo Pasolini. In questa occasione, a Livorno, nei locali del centro “Libero Territorio Bororo”, in piazza della Repubblica 44/45, si terrà la lettura-spettacolo “In forma di Rosa – 100 anni di PPP”. L’idea di questa performance di sole donne è della regista e drammaturga Barbara Idda che dice: “Ho pensato che sarebbe stato interessante dare voce alle tante donne che ebbero Pasolini come amico, regista o mentore. Essendo un lungo elenco sono stata costretta a fare una scelta artistica, perché un palco troppo affollato avrebbe generato smarrimento nel pubblico. I nomi scelti, in ordine di apparizione, sono quelli di Oriana Fallaci, Anna Magnani, Amalia Rosselli, Maria Callas, Laura Betti, alle quali si affianca in chiusura il testo di una poetessa italo-francese vivente, Paola Pigani, che da poco ha dedicato una poesia a Pasolini, in un libro uscito in Francia per l’editore L’ours de granit”.

Saranno Marzia Maestri, Stefania D’Echabur, Patrizia Romano, Claudia Pavoletti, Debora Mattiello e Mascha Stroobant a prestare corpo e voce ai testi scritti dalle grandi figure in- dicate dalla regista, che hanno avuto con Pasolini una trama culturale e relazionale di anni. Mentre la potente voce di Marina Mulopulos rappresenterà un valore aggiunto, grazie alle sue grandi doti artistiche e performative.

La lettura-spettacolo vedrà in scena sei lettrici e una cantante appunto, che racconteranno la vicenda umana e artistica di Pasolini attraverso ricordi, lettere e poesie privilegiando l’aspetto più originale e creativo di questa importante voce del Novecento.
A queste parole faranno eco le opere di Valentina Restivo, artista livornese di rara sensibilità, che di quelle donne ha tracciato i profili, cioè grandi ritratti che colgono aspetti profondi e insoliti di volti universalmente famosi.

Il reading è costruito come un viaggio rovesciato, dalla morte alla nascita, e si conclude con le parole di Supplica alla madre, lette da Dario Pontuale che per l’occasione sarà l’alterego di Pasolini.

La lettura-spettacolo avrà luogo anche grazie alla cortese collaborazione dello scultore Marco Meini, che ha messo a disposizione il suo atelier sugli scali livornesi.

“Portare di nuovo Pasolini a Livorno – ha detto Barbara Idda -, dopo l’evento di piazza “Veglia laica” del 2015, è un’ideale prosecuzione di un percorso di studio e passione civile oltreché letteraria, che rinnova la mia collaborazione con Dario Pontuale, scrittore che a Pasolini ha dedicato recentemente La Roma di Pasolini, dizionario urbano, e tra le voci più autorevoli delle celebrazioni pasoliniane di quest’anno”.

Il reading è dedicato a Francesca Talozzi e Franco Di Francescantonio, due artisti per i quali teatro e vita non sono mai stati separati.

Sabato 1 ottobre 2022 – ore 21 Libero Territorio Bororo
Piazza della Repubblica n.44/55, Livorno INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI.

Condividi:

Riproduzione riservata ©