Cerca nel quotidiano:


In Fortezza Nuova via alla prima estemporanea di pittura “Premio Giovanni March”

All' estemporanea possono partecipare tutti gli artisti ed è consentita qualsiasi forma artistica e tecnica. Non è necessario il Green Pass. I concorrenti dovranno essere muniti, a propria cura e spesa, di tutti i mezzi per l’esecuzione dell’opera che dovrà avvenire in loco. Si consigliano, per le tele, le misure minime di cm 35x50 e massima di cm 70x100

Giovedì 16 Settembre 2021 — 15:29

Mediagallery

L’associazione culturale Toscana Arte gruppo Giovanni March in collaborazione con l’associazione Reset Livorno e Fortezza Nuova organizza, il giorno 26 settembre 2021 la prima estemporanea di pittura Fortezza Nuova: Premio Giovanni March.

Dalle gallerie ai bastioni, dai prati del terrapieno alla falsa braga, tutti i suggestivi scenari della Fortezza Nuova saranno a disposizione degli artisti che vorranno lasciarsi ispirare dall’architettura e dalla natura di questo luogo ricco di storia e così importante per la città di Livorno.

In più durante la giornata La Livornina, il corteo storico città di Livorno in abiti d’epoca, con più di 20 figuranti animerà gli spazi della fortezza mettendosi a disposizione di cavalletti e pennelli per riportare indietro il tempo dal Granducato fino al periodo Mediceo. Un’iniziativa che vuole essere una festa dell’arte, per i partecipanti e per tutti gli avventori del parco pubblico della Fortezza, che potranno, attraverso uno sguardo nuovo e diverso, meravigliarsi di dettagli, scorci e paesaggi di questo monumento al centro di Livorno.

L’estemporanea è dedicata a Giovanni March, per ricordare e celebrare il Maestro Livornese fondatore dell’Associazione di Cultura Toscana Arte, in occasione del sodalizio che quest’anno compie 50 anni. Un gruppo di pittori, continuatori di un discorso iniziato nel marzo 1969 nella storica Bottega d’Arte di Livorno, con la denominazione di “Pittori Labronici Contemporanei” prima, e successivamente “Livorno Arte” presentati da March in varie gallerie a Firenze come una “Combutta di Pittori Livornesi, per istinto indipendenti gli uni dagli altri, che seguono ognuno un loro ideale.” Negli anni seguenti aderirono a “Livorno Arte” artisti di altre province: Pistoia, Lucca, Pisa e Firenze e così nel febbraio 1971, Giovanni March nello studio dei pittori Beppe Innocenti e Bianca Nelli a Firenze fondò il Manifesto col logo Toscana Arte che è tuttora il simbolo dell’associazione.

March è considerato uno degli artisti più moderni tra i fondatori del Gruppo Labronico. Nato nel 1894 a Tunisi, da una famiglia di origini livornesi, si trasferì ad Alessandria d’Egitto, dove il padre morì nel 1906, lasciando la famiglia in tali difficoltà economiche che fu costretta, nel 1908, a fare ritorno a Livorno. Qui March dovette industriarsi esercitando diversi mestieri, tra i quali quello di imbianchino ma contemporaneamente iniziò a praticare da autodidatta la pittura da cavalletto, recandosi a dipingere paesaggi en plein air nelle campagne di Campolecciano. Partendo dal linguaggio della tradizione macchiaiola toscana, attraverso i suoi più grandi esponenti, arriva a sviluppare un gusto ed una tecnica assolutamente personali, dimostrando ben presto un profondo senso di osservazione ed un certo controllo coloristico. Dopo essersi appoggiato, per la sua formazione, all’arte toscana ed in particolare ai maestri livornesi, non esita ad abbandonarli, in favore di sempre nuove ricerche, mosse dalla sua volontà di rinnovarsi e sperimentare continuamente dialogando con nuovi linguaggi.

All’ estemporanea possono partecipare tutti gli artisti ed è consentita qualsiasi forma artistica e tecnica. Non è necessario il Green Pass. I concorrenti dovranno essere muniti, a propria cura e spesa, di tutti i mezzi per l’esecuzione dell’opera che dovrà avvenire in loco. Si consigliano, per le tele, le misure minime di cm 35×50 e massima di cm 70×100.

L’iscrizione avverrà il giorno stesso dell’estemporanea, il 26 settembre dalle ore 8:00 alle ore 11:00 presso la Fortezza Nuova, nella Sala degli Archi, con timbratura delle tele e consegna del modulo. La quota d’iscrizione è di 15.00 € (artisti sotto i 18 anni gratis). A tutti gli iscritti verrà offerto il pranzo e un ricordo.

Alle 18:00 Le opere prodotte dovranno essere consegnate presso la Sala degli Archi della Fortezza Nuova, dove verranno esposte e visionate dalla giuria. A seguire presso il Corner Stage/Madiba avverrà la premiazione, condotta dal giornalista e scrittore Simone Fulciniti.

Molti i premi in palio:

1° Premio acquisto > 700,00 € offerto da Barbieri Livorno 2° PREMIO acquisto > 400,00 € offerto da tipografia Grafostile e ristorante David di Vicarello 3° PREMIO acquisto > 300,00 € offerto da casa del Pittore Fratelli Pagliai 4° PREMIO Targa offerta dall’Associazione di Cultura Toscana Arte gruppo Giovanni March. 5° PREMIO Coppa offerta da Arte a Livorno e oltre Confine con pubblicazione sulla rivista.

Premio Speciale Junior, riservato ai giovani con età inferiore ai 18 anni: buono da 100 euro spendibile presso Ricci Arte Livorno.

Le opere verranno giudicate da una commissione di esperti, che verrà annunciata a breve, e che stilerà la graduatoria finale con giudizio insindacabile ed inappellabile.

Le tre opere premiate, saranno donate a Reset Livorno per una futura Asta di beneficenza. Le opere non premiate potranno essere ritirate dopo la premiazione presso la Sala degli Archi Fortezza Nuova.

PER OGNI INFORMAZIONE: https://arteinfortezza.it

Riproduzione riservata ©