Cerca nel quotidiano:

Condividi:

Inaugurato il murale dedicato a Ito Mancio

Giovedì 9 Giugno 2022 — 18:40

Al taglio del nastro erano presenti tra gli altri Andrea Zavanella, amministratore delegato di Formatica Scarl, Marco Zinni per la Regione Toscana, Viola Barbara, Giulia Bernini e Libera Capezzone di Uovo alla Pop, Maurizio Silvestri dello Zen Club e Nathan Di Bartolo in rappresentanza dei corsisti

In via Pera, alla presenza del sindaco e dei vertici di Formatica, inaugurato il dipinto dedicato allo storico ambasciatore giapponese che nel 1585 fece visita a Livorno. Salvetti: "La formazione incontra la street art". Giulia Tramonti di Formatica: "L'evento dimostra come degli adolescenti possano valorizzare un quartiere attraverso delle proposte artistiche"

di Giulia Bellaveglia

Un murale dedicato ad Ito Mancio e realizzato dai ragazzi dei corsi di logistica alternativi alla scuola tradizionale promossi da Formatica Scarl grazie al contributo di GiovaniSì (foto Amore Bianco). E’ stato inaugurato il 9 giugno in via Francesco Pera, 28, negli spazi dello Zen club, il ricordo di un personaggio che, in qualità di capo missione, condusse l’Ambasciata TenshŌ, ovvero la prima delegazione giapponese in missione diplomatica, al Porto di Livorno. Ad accompagnare i giovani nel percorso, una collaborazione con la galleria Uovo alla Pop. “Un’idea che rappresenta un’alternativa concreta – afferma Giulia Tramonti, coordinatrice di Formatica Livorno – La nostra idea vuole stravolgere l’approccio metodologico e ribaltare la relazione insegnante/discente. Al centro dei nostri percorsi ci sono gli alunni e, proprio dall’ascolto dei loro interessi, nasce questo progetto relativo alla street art e alla storia locale. Il murale è la fase conclusiva. Un evento che dimostra come degli adolescenti possano valorizzare un quartiere attraverso delle proposte artistiche”. “Sono state messe in comunione tante cose belle che la città può proporre – aggiunge il sindaco Luca Salvetti – La formazione, un tema essenziale per il rilancio locale, la street art, che negli ultimi anni ha avuto una forte accelerazione e la scelta di raccontare una bella storia nascosta dal tempo e dalle situazioni, e di farlo coinvolgendo tanti giovani”. Alla conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa sono presenti anche Andrea Zavanella, amministratore delegato di Formatica Scarl, Marco Zinni per la Regione Toscana, Viola Barbara, Giulia Bernini e Libera Capezzone di Uovo alla Pop, Maurizio Silvestri dello Zen Club e Nathan Di Bartolo in rappresentanza dei corsisti. “Il risultato di quando l’amore, la fortuna, la dedizione e la voglia di andare oltre rappresentino qualcosa di veramente importante – commenta Bernini –  I ragazzi sono stati incredibili sia nell’approccio che nel ricevere le informazioni e farle proprie”. A farle eco, è Zavanella. “Un tipo di formazione orientata al lavoro ma anche alle persone del futuro. Persone che saranno in grado di esprimersi senza aver paura di tirare fuori ciò che hanno dentro”.

Condividi:

Riproduzione riservata ©