Cerca nel quotidiano:


La Banda Città di Livorno sabato in concerto in piazza Attias

Concerto della Banda Città di Livorno che sabato 26 giugno suonerà marciando alle 18:30 in via Ricasoli per raggiungere piazza Attias ed eseguire un concerto seduti di circa un'ora dalle19 alle 20 in occasione del “Festival Livorno al Centro”

Lunedì 21 Giugno 2021 — 11:06

Mediagallery

Concerto della Banda Città di Livorno che sabato 26 giugno suonerà marciando alle 18:30 in via Ricasoli per raggiungere piazza Attias ed eseguire un concerto seduti di circa un’ora dalle19 alle 20 in occasione del “Festival Livorno al Centro”.

Scaletta concerto:

Piccola sfilata con le marce Memo e/o Mezz’Agosto nella via Ricasoli

Poi seduti (piazza Attias):

1. PRIMA USCITA

2. CIP CIOP

3. ALTAVILLA

4. TARANTULA

5. COYOTE

6. Y.M.C.A.

7. CAN’T TAKE MY EYES OFF YOU

8. SMOKE ON THE WATER

9. THE BEATLES IN CONCERT

10. GIÙ LA TESTA

11. MOMENT FOR MORRICONE

La banda musicale è la memoria storica di ogni comunità, ha l’importante compito di diffondere la musica sul territorio, contribuisce al progresso sociale e culturale, valorizza e favorisce il rapporto tra le generazioni (i musicisti della banda livornese hanno una età che parte dai 13 anni e arriva agli over 90), diviene luogo di aggregazione e di qualificazione professionale e costituisce un patrimonio che non deve essere ignorato e trascurato ma va difeso sostenuto e salvaguardato.

La Banda è una preziosa opportunità per avvicinarsi alla musica in maniera praticamente gratuita grazie alla generosità dei musicisti più esperti che mettono a disposizione il loro tempo e talento, ed è quindi una grande risorsa da sostenere e valorizzare, e deve poter contare sull’aiuto e l’appoggio di chi ha a cuore la cultura del nostro paese. Chiunque abbia una minima pratica strumentale e capacità di lettura degli spartiti… stiamo aspettando batteristi e musicisti vari per accrescimento file della banda, sempre alla ricerca della giusta alchimia tra voglia di condividere questa passione e suonare buona musica. Per tutte le altre persone che vogliono apprendere le basi della disciplina musicale stiamo riavviando dei corsi di scuola di banda nei nuovi locali del Gymnasium:” corsi molto frequentati negli anni 80-90 e poi interrotti a causa di mancanza di spazi adeguati”.

Cenni storici – A Livorno le prime tracce di storia bandistica risalgono al 1600 con l’istituzione del “Commissario delle Bande del Castello di Livorno” nella Fortezza Vecchia sotto il Granduca Ferdinando I De’ Medici. Da ciò si deduce che già allora dovevano esistere una o più bande.

L’evoluzione si ha nell’800, quando si costituiscono prima la “Società Filarmonica” e finalmente, il 23 Maggio 1844,  la “Banda Musicale volontaria Livornese” che, dotata di un proprio atto costitutivo e statuto, è considerata a tutti gli effetti la prima formazione bandistica “volontaria” ufficiale di Livorno. Fu premiata in concorsi e manifestazioni tenutesi a Pisa e a Lucca fra il 1897 e il 1907.
Ha partecipato con propri componenti al Patronato Teatrale Città di Livorno, che, nell’agosto del 1902, realizzò il proprio primo progetto musicale: quello di far tornare Pietro Mascagni a Livorno sia come spettatore della sua opera – l’IRIS, che venne messa in scena al Goldoni – sia come direttore d’orchestra.
E quando Pietro Mascagni arrivò alla Stazione di Livorno da Cerignola, c’era proprio la Banda cittadina ad accoglierlo.
La Banda conservò la denominazione fino ai primi anni del novecento quando, per vicissitudini ignote, alcuni componenti, distaccatisi dal nucleo d’appartenenza, andarono a costituire nel 1905 la “Banda Cittadina Livornese” che, rimasta attiva fino ai primi anni ’60 del XX secolo, ha avuto Giacomo Puccini come presidente onorario.

Dai primi anni ’60 alla metà degli anni ’70 a Livorno cessa qualsiasi attività bandistica.

Poi, nel 1974, l’Istituto Musicale Mascagni, il Comune di Livorno e la Provincia di Livorno – tutt’ora soci della banda – decidono di fondare una nuova banda musicale cittadina, che si costituirà nel 1977 in “Associazione Banda della Città di Livorno”.

Se la Banda Città di Livorno affonda le radici nel passato, i suoi rami sono protesi verso il futuro, in quanto mentre un tempo era considerata una mera forma di associazionismo musicale popolare, dopo è stata preparata da direttori diplomati, frequentata da grandi personalità della musica fino a ricevere lo stesso riconoscimento riservato un tempo alle sole orchestre.

La banda ad oggi conta circa quaranta elementi sotto la direzione del maestro Massimo Ferrini e, oltre all’attività principale prettamente inerente la preparazione del repertorio da eseguire nei vari eventi cittadini – marcette tradizionali, brani bandistici moderni,  big band, Mascagni, cantautori livornesi vari arrangiati dal direttore maestro Massimo Ferrini – nel corso degli ultimi anni ha svolto numerosi laboratori: il Jazz Lab condotto da Andrea Pellegrini, il Laboratorio di Orchestra Jazz condotto da Beppe Scardino, ear training condotto da Ilaria Bellucci e la scuola di formazione bandistica.

www.bandacittadilivorno.it

Riproduzione riservata ©