Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“La Casa Popolare”, Renzo Pacini presenta il suo nuovo libro

Lunedì 5 Settembre 2022 — 23:28

. L'incontro avverrà il 10 settembre al Circolo Arci P. Carli Salviano via di Salviano, 542, dalle ore 18 e 15 alle 20. In questo libro, molto sofferto, Pacini racconta le pulsazioni della vita di un intero quartiere

Il pomeriggio di una sabato di settembre Renzo Pacini, dopo cinquant’anni, ritorna fra i suoi amici, quelli con cui ha vissuto l’infanzia e l’adolescenza, per presentare il suo libro, “La casa popolare”, che parla proprio della loro la storia e di quella di Coteto dal ’59 ad oggi. L’incontro avverrà il 10 settembre al Circolo Arci P. Carli Salviano via di Salviano, 542, dalle ore 18 e 15 alle 20. In questo libro, molto sofferto, Pacini racconta le pulsazioni della vita di un intero quartiere, i suoi aneddoti e i suoi miti, grazie a tutto quello che il suo cuore ha potuto ricordare. I giochi nel cortile, le corse in bicicletta, i tornei di calcio, le feste in casa, i primi innamoramenti; gli eventi felici ma anche quelli luttuosi che hanno caratterizzato la vita del quartiere. “Nel mio lavoro di ricostruzione” dice Pacini “ho potuto godere dell’aiuto spontaneo di moltissimi amici di Coteto che mi hanno trasmesso con generosità i loro ricordi e le loro emozioni di ragazzi. Le vicende di Coteto che io ho riportato fedelmente e integralmente fanno comunque da sfondo a una storia di emancipazione di un figlio del popolo, nella quale l’approdo alla casa popolare funge da starter, perché è lì, in Coteto che per Manlio, il protagonista, cambia letteralmente il punto di osservazione delle dinamiche sociali del tempo, che altrimenti non avrebbe potuto né intravedere né immaginare”. “La casa popolare” ha dunque come scenario il quartiere di Coteto, dal 59 a oggi, e cerca di dimostrare come la condizione abitativa possa modificare le prospettive delle persone e delle famiglie assieme alle trasformazioni sociali avvenute a fine anni 60 a partire dalla scuola ed ai sommovimenti sociali che caratterizzarono quegli anni.
La presentazione di questo libro, molto atteso dagli abitanti del quartiere, avverrà dunque al Circolo Arci P. Carli di Salviano.

Il programma:
Sabato 10 settembre ore 18.15, presentazione del libro con Cristina Lucetti Consigliera del Comune di Livorno, Marcello Canovaro Presidente ATER Livorno, Renzo Pacini Autore, Giorgio Algranti, noto attore livornese, leggerà alcuni brani scelti del libro.

Il libro – “Nel secondo dopoguerra, una famiglia proletaria di Livorno affronta la povertà, la minorazione sociale e un futuro che sembra non poter esistere. Saranno proprio la caparbietà del padre Manrico e le doti umane di suo figlio Manlio a trasformare un’esistenza degradata in una vita vera e dignitosa. Il primo riuscirà, dopo grandi tribolazioni, a vedere riconosciuto il suo diritto a una casa popolare in Coteto, ove trasferirà la propria famiglia, mentre il secondo troverà il vero amore e un lavoro di prestigio che gli donerà una carriera di neurologo universalmente stimato.
La traiettoria della famiglia attraversa decenni fondamentali nella lotta per i diritti civili e umani nelle strettoie di una società ancora retrograda e ferita dalla guerra. Pacini racconta le pulsazioni irregolari della vita di un intero quartiere, i suoi aneddoti e i suoi miti grazie a tutto quello che il suo cuore ha potuto ricordare. Per una volta, la storia siamo davvero noi.”

L’Autore- Renzo Pacini, nato nel 1950, è un Microbiologo e Virologo livornese che ha esercitato tale professione per oltre quarant’anni. Insegna, in qualità di esperto in Rischi Biologici, all’Università di Pisa ed ha pubblicato oltre cento articoli scientifici e monografie a carattere divulgativo su riviste nazionali e internazionali. Dal suo interesse per la narrativa, recente ma prolifico, nasce nel 2017 “Tutto inizia dal basso”, romanzo che ruota attorno alla passione per la musica, e nel 2018 “Nel terzo tempo” ove il mondo del rugby viene rappresentato in forme che vanno oltre la sua dimensione sportiva. Nel 2021 pubblica per Porto Seguro, (FI) “Andrà tutto bene”, un vero inno alla speranza per quei ragazzi che cercano con caparbietà di trasformare una passione in lavoro. “La casa popolare” ed. Porto Seguro (FI) è il suo ultimo lavoro letterario.

Condividi:

Riproduzione riservata ©