Cerca nel quotidiano:

Condividi:

La Mayor Von Frinzius fa… 500!

Martedì 6 Settembre 2022 — 16:27

Lamberto Giannini, Rachele Casali, Silvia Angiolini e Marianna Sgherri, attuali registi della Compagnia, con il cinquecentesimo spettacolo di questa Compagnia portano in scena un grande sogno, quello di un teatro senza barriere

Poco più di un mese è passato dall’ultimo successo della Mayor Von Frinzius ad Effetto Venezia, e prima dell’inizio del nuovo laboratorio teatrale in ottobre la Compagnia ci stupisce ancora con una settimana piena di eventi, che si concluderà con il cinquecentesimo spettacolo della Compagnia in venticinque anni di attività.
Si parte giovedì 8 settembre con una lezione aperta in occasione della festa di inizio campionato della società rugbistica Lions Amaranto: a partire dalle 19:00 la MVF vi aspetta al Campo Priami (in via Marx, a Stagno). La serata, a ingresso gratuito e aperta a tutti, sarà condotta e presentata da Lamberto Giannini che, insieme agli attori della compagnia Mayor Von Frinzius, coinvolgerà i presenti in una lezione aperta di teatro ed intratterrà i presenti con sketch, coreografie e scene tratte dall’ultimo spettacolo, “Sonnambuli, se c’è un rigore lo tiro io”.
Non c’è 500 senza 499! In attesa del cinquecentesimo spettacolo, la Compagnia Mayor Von Frinzius vi invita ad una prova aperta. Il 9 settembre potrete sbirciare dietro le quinte durante le prove generali! Grazie al dottor Pier Giorgio Curti e ad Oami sarà possibile assistere dalle 18:00 alle 20 in Borgo San Jacopo 136 a due ore di impegno senza sosta e coinvolgente passione.
Ciliegina sulla torta, finalmente, il numero cinquecento.
Domenica 11 settembre alle ore 21 in piazza dei Cavalieri a Pisa andrà in scena, a distanza di un anno dall’ultima esibizione Mayor in questo splendido scenario, “Sonnambuli, se c’è un rigore lo tiro io”. Sul palco, i 50 attori si muoveranno tra atmosfere oniriche e sprazzi di realismo crudo in un sali / scendi di emozioni che caratterizza tutte le produzioni firmate MVF. L’ingresso sarà libero fino a esaurimento posti.
Lamberto Giannini, Rachele Casali, Silvia Angiolini e Marianna Sgherri, attuali registi della Compagnia, con il cinquecentesimo spettacolo di questa Compagnia (diventata una realtà così tangibile e fondamentale all’interno del tessuto sociale livornese, toscano e lentamente anche nazionale) portano in scena un grande sogno, quello di un teatro senza barriere, in cui il teatro stesso annienta la distinzione tra soggetti normodotati e portatori di handicap, senza pietismo né rassegnazione:  il teatro è arte, è cultura, e la Mayor Von Frinzius continua ad esistere per gridare forte il suo amore per quel palco di legno, portatore di infinite occasioni e splendide possibilità.

Condividi:

Riproduzione riservata ©