Cerca nel quotidiano:


“L’altra verità” in scena al Teatro Enzina Conte del Vertigo

Ecco il secondo spettacolo della stagione della compagnia Vertigo diretta da Marco Conte. Venerdì 17 e sabato 18 alle 21 con replica domenica 19 alle 17 va in scena al teatro Enzina Conte del Vertigo "L'altra verità", testo e regia di Edoardo Ripoli

Mercoledì 15 Dicembre 2021 — 09:14

Mediagallery

Dopo il successo de “La Marcolfa”, ecco il secondo spettacolo della stagione della compagnia Vertigo diretta da Marco Conte. Venerdì 17 e sabato 18 alle 21 con replica domenica 19 alle 17 va in scena al teatro Enzina Conte del Vertigo “L’altra verità“, testo e regia di Edoardo Ripoli, liberamente tratto dal film “Caramelle da uno sconosciuto ” del 1987, racconta a 360 gradi la storia di Verro, personaggio relegato ai margini della società nello squallido ed orribile ruolo di ” protettore “, negli ambienti più infimi della prostituzione da marciapiede.

Malgrado tutto però, il suo passato, che gli riaffiora in maniera continua ed ossessiva nella mente, mostra sorprendentemente un animo nobile, purtroppo rovinato definitivamente da un terribile evento occorsogli anni prima che ha determinato ripercussioni inevitabili e soprattutto tragiche sulla sua famiglia.

Allo spettatore viene posta un’unica domanda: è lui l’unico responsabile della propria condizione?

Per gli argomenti trattati lo spettacolo è vietato ai minori di 14 anni.

Nel ruolo del protagonista (” Verro “) troviamo lo stesso Edoardo Ripoli che, dopo anni dedicati al cabaret, alla commedia ed alla regia pura, torna a cimentarsi in un ruolo altamente drammatico, festeggiando nel migliore dei modi i suoi quasi 40 anni di carriera artistica, che lo ha visto lavorare con nomi del calibro dei Fratelli Taviani, Mauro Bolognini, Alberto Lattuada, solo per citarne alcuni.

Lo vedremo tra l’altro ad inizio anno nuovo nel film ” Il colibrì ” di F. Archibugi, tratto dall’omonimo libro di S. Veronesi, già vincitore del premio ” Strega ” 2020

Riguardo al resto del cast, oltre alle “veterane” Lisa Polese, Anna Bastiani e Valeria Nardelli, troviamo Francesca Ansaldo e Agatina Leone insieme alle quasi debuttanti Francesca Nobile e Giulia Socci: tutte alle prese con il difficilissimo ed impegnativo ruolo delle prostitute, tema sempre molto delicato data la crudezza di un certo linguaggio e soprattutto dalla forza e dall’impatto di determinate scene.

Ultima nota per certi aspetti curiosa: al debutto assoluto, nella parte di Verro giovane, Iacopo Ripoli, nella vita figlio di Edoardo, scelto unicamente per l’impressionante somiglianza fisica ed espressiva con il genitore. Aiuto regia Deborah Pellini, Luci Ugo Zammit, audio Roberto Pacini, assistenza tecnica Patrizia Coli, Luigi Liberti, Claudia Baroni. grafica Giulia Socci.

Prenotazioni 0586-210.120 (obbligo super green pass, mascherina, igienizzare le mani).

Riproduzione riservata ©