Cerca nel quotidiano:

Condividi:

“Le affettività nelle disabilità”, il convegno al Cisternino di Città

Martedì 31 Maggio 2022 — 11:28

Venerdì 3 giugno al Cisternino di Città, si terrà, all'interno delle attività legate al Livorno Pride Festival 2022 organizzato da Agedo Livorno Toscana e L.e D. libertà e diritti Arcigay Livorno, il convegno "Le affettività nelle disabilità"

Venerdì 3 giugno al Cisternino di Città, si terrà, all’interno delle attività legate al Livorno Pride Festival 2022 organizzato da Agedo Livorno Toscana e L.e D. libertà e diritti Arcigay Livorno, il convegno “Le affettività nelle disabilità”, un interessante viaggio nelle problematiche delle persone con disabilità appartenenti anche alla comunità LGBTIAQ+.

Interverranno numerosi ospiti tra cui:

Iacopo Melio – giornalista, attivista e Consigliere della Regione Toscana

Massimo Di Grazia – sessuologo, psicologo, psicoterapeuta, professore a contratto dell’Università di Padova

Fabrizio Torsi Presidente dell’Associazione paraplegici Livorno

Benedetto Madonia – assistente sociale, professore a contratto dell’Università di Firenze

Max Ulivieri – attivista per la difesa dei diritti delle persone con disabilità

Simone Riflesso – attivista per la difesa dei diritti delle persone con disabilità e della comunità LGBTIAQ+

Valerio Vergili – garante delle persone con disabilità del Comune di Livorno.

Modera il convegno Daniela Spizzichino, mamma e attivista di Agedo Livorno Toscana.

L’identità sessuale, ovvero l’orientamento sessuale, identità di genere e espressione di genere, sono parte imprescindibile dell’identità personale di ognun* di noi e prenderne coscienza è indispensabile per instaurare una vita di relazione appagante. E’ necessario dunque potersi esprimere per quello che si è in un ambiente il più possibile accogliente e non giudicante. Può una persona con disabilità palesare il suo sentire più intimo o si trova di fronte ad ulteriori difficoltà a causa di tabù e pregiudizi?

Ora più che mai, alle porte di una eventuale nuova presentazione del DDLZan in Parlamento, i temi e le esperienze di questo convegno saranno di aiuto per capire due mondi che spesso si incontrano e si intrecciano, per portare alla luce disagi e pregiudizi nei confronti di persone che vivono le loro vite all’insegna della lotta per determinarsi in una Società che vorrebbe tutte e tutti eteronormati e normodotati.

Si ringraziano il Comune di Livorno, il CESVOT Centro servizi volontariato Toscana ed il Comitato Toscana Pride per il loro contributo

A seguire tutti alla Bodeguita sugli Scali Finocchietti per l’Aperipride.

Condividi:

Riproduzione riservata ©