Cerca nel quotidiano:

Condividi:

A LeggerMente Chiara Valerio e Simone Innocenti

Mercoledì 13 Luglio 2022 — 13:12

Nell'immagine principale Chiara Valerio in una foto di Laura Sciacovelli. Nella foto successiva il giornalista-scrittore Simone Innocenti

Una storia ambientata in Toscana è quella che Simone Innocenti porta venerdì 15 luglio (ore 19, ingresso libero in Villa Fabbricotti) a LeggerMente con il suo ultimo libro che si chiama L’anno capovolto

Giovedì 14 luglio alle 19 – A LeggerMente: incontri letterari sarà la volta della matematica, scrittrice e conduttrice radiofonica Chiara Valerio e del romanzo Così per sempre, il suo ultimo libro, uscito nel 2022 per Einaudi. Definito da molti come l’opera più matura di Chiara Valerio, Così per sempre è prima di tutto un romanzo di vampiri: Dracula non è morto, ma anzi vive a Roma insieme al proprio gatto, Zibetto, in un attico affacciato su Lago di Torre Argentina. Nonostante il gatto cammini in verticale per i dieci piani della facciata del palazzo e porti due vistosi anelli d’oro alle zampe posteriori, nessuno vi fa caso, né fa caso a Dracula, che ha smesso di mangiare gli esseri umani e fa il medico al Fatebenefratelli. Ma Così per sempre è anche un romanzo d’amore, della struggente e romantica storia che lega il conte Dracula, che adesso si fa chiamare Giacomo Koch, a Mina Harker, la donna per la quale ha rischiato di essere ucciso nel 1800 e che ora si chiama semplicemente Mina e lavora in un salone di bellezza a Venezia. Il tempo del romanzo non è lineare, travalica i luoghi e i tempi in cui accadono i fatti narrati, i momenti del racconto sono tutti contemporanei eppure mentre tutto scorre, niente scorre più. Come nel salone di bellezza di Mina, in cui chiunque entri esce uguale a sé stesso. Per sempre. L’incontro sarà introdotto dall’assessore alla Cultura del Comune di Livorno Simone Lenzi.

L’AUTRICE – Chiara Valerio è nata a Scauri nel 1978. Ha studiato e insegnato matematica per molti anni e ha un dottorato di ricerca in calcolo delle probabilità. È responsabile della narrativa italiana della casa editrice Marsilio e lavora a Rai Radio3. Collabora con Repubblica, L’Espresso e Vanity Fair. Tra le sue pubblicazioni: A complicare le cose (Robin, 2003), La gioia piccola d’esser quasi salvi (nottetempo, 2009), Spiaggia libera tutti (Laterza, 2012). Per Einaudi ha pubblicato Almanacco del giorno prima del 2014, Storia umana della matematica del 2016, Il cuore non si vede del 2019 (premio Mondello), La matematica è politica del 2020 e Nessuna scuola mi consola del 2021.

Venerdì 15 luglio ore 19 – Una storia ambientata in Toscana è quella che Simone Innocenti porta venerdì 15 luglio (ore 19, ingresso libero in Villa Fabbricotti) a LeggerMente: incontri letterari, con il suo ultimo libro che si chiama L’anno capovolto. Giornalista fiorentino, si occupa di cronaca nera e giudiziaria sul Corriere Fiorentino, ma è un divoratore di libri e collabora con La Lettura. «Se ti piace mangiare poi provi anche a cucinare»: paragone calzante con cui Simone Innocenti sintetizza il percorso che lo ha portato a scrivere libri. L’anno capovolto è la sua quarta opera, uscita a fine giugno per Blu Atlantide e «ambientata – spiega l’autore – tra Marina di Massa, Carrara, con punte spezzine e versiliesi». In una sfarzosa villa sul mare toscano, accolti dal ricco Giulio e dalla sua affascinante moglie Francesca, sfilano uno a uno gli amici di una vita per celebrare insieme l’ultima notte dell’anno. Tra gli altri, un notaio e una modella, un maestro di tennis e un’assicuratrice, un poliziotto e un gioielliere, un rappresentante di lampadine e la proprietaria dello stabilimento balneare in cui tutti loro si sono conosciuti e hanno iniziato a frequentarsi fin da quando erano adolescenti. Negli anni che sono passati da allora sono nate storie di affetto e di amore, di invidia, di soldi, di desiderio e di segreti nascosti, che improvvisamente adesso, in questa occasione di festa nella quale ognuno è ciò che dice di essere e mai chi realmente è, stanno per rivelarsi. E mentre le ore che mancano all’inizio del nuovo anno vengono scandite dai granelli di sabbia della clessidra della bellissima casa di Giulio e Francesca, tutti i personaggi – raccontati in modo magistrale con una lingua allo stesso tempo aspra e sporca e reminiscente di echi della grande narrativa di Delfini, Pea e Coccioli – si muovono attratti inesorabilmente verso un punto di arrivo in cui realtà e finzione finalmente non saranno più due facce della stessa medaglia. A introdurre l’incontro con Simone Innocenti sarà Michele Cecchini, autore e insegnante lucchese che vive a Livorno.

L’AUTORE – Simone Innocenti è nato a Montelupo Fiorentino nel 1974, ha scritto Vani d’ombra (Voland) e la guida letteraria Firenze Mare (Perrone), dopo aver esordito con Puntazza (Erudita). Suoi racconti sono apparsi in varie antologie e sulla Gazzetta di Parma. Attualmente lavora al Corriere Fiorentino, dorso regionale del Corriere della Sera, e collabora con La Lettura.

IL FESTIVAL – LeggerMente: incontri letterari giunge quest’anno alla sua quarta edizione e porta a Livorno 26 appuntamenti con scrittori e scrittrici di romanzi e/o saggi di recente pubblicazione che saranno presentati all’aperto, sul prato adiacente alla Biblioteca Labronica in Villa Fabbricotti. Lo spazio esterno della Biblioteca dei Ragazzi ospiterà invece gli incontri e i laboratori di LeggerMente Kids, la novità di questa edizione. A tutto ciò si aggiungeranno 4 appuntamenti con attivisti/e, intellettuali, giornalisti/e, che si terranno presso il teatro di Villa Mimbelli rientranti nel programma Domenica delle idee. Nato nel 2019, LeggerMente: incontri letterari è organizzato da Comune di Livorno, Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Itinera Progetti e Ricerche, Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura, LaFeltrinelli di Livorno e Il Chioschino di Filippo Brandolini. In un mese pieno di appuntamenti, tutti a ingresso gratuito, si avvicenderanno autori in vista e conosciuti del panorama nazionale, presentati e introdotti da altrettante personalità legate al mondo dell’arte e della cultura in genere.

Per info[email protected], tel. 0586/894563 (dal lunedì al venerdì ore 10-19) e 0586/824552 (sabato e domenica ore 10-19). Ingresso gratuito per tutti gli appuntamenti, con possibilità di prenotazione online su leggermente.eventbrite.it.

Condividi:

Riproduzione riservata ©