Cerca nel quotidiano:


Leggermente, Bianconi presenta “Atlante delle case maledette”

Francesco Bianconi presentmo liba il suo ultiro “Atlante delle case maledette”. Si tratta di un vero e proprio atlante delle case in cui l’autore ha vissuto e,  come ha dichiarato egli stesso, nasce dall’esigenza di riconciliarsi con le case del proprio passato

Lunedì 26 Luglio 2021 — 12:17

Mediagallery

Giovedì 29 luglio alle 19 il parco di Villa Fabbricotti ospiterà l’appuntamento della rassegna “Leggermente: incontri letterari”, quest’anno giunta alla terza edizione. Francesco Bianconi presenta il suo ultimo libro “Atlante delle case maledette”, edito da Rizzoli. Si tratta di un vero e proprio atlante delle case in cui l’autore ha vissuto e,  come ha dichiarato egli stesso, nasce dall’esigenza di riconciliarsi con le case del proprio passato, dopo che “In questi quasi due anni abbiamo dovuto fare i conti con le nostre case e i nostri spazi sono diventati praticamente gli ultimi spazi dove si poteva vivere se non al sicuro almeno più tranquilli. Prigionieri temporanei certo ma di una specie di galera nella quale, in molti casi, noi stessi abbiamo scelto di vivere”. L’autore sarà introdotto dall’assessore Simone Lenzi. L’incontro si terrà nella zona verde e accogliente vicino al Chioschino di Filippo Brandolini.

Evento in collaborazione con Deep Festival.

L’evento è gratuito. Per partecipare all’incontro è consigliato prenotarsi su https:/ leggermente.eventbrite.it/

Note sul libro – Francesco Bianconi, Atlante delle case maledette, Rizzoli Lizard, 2021. In un mondo sospeso dal Virus, Dimitri ha scelto di fare ordine nel suo passato, disegnando a memoria la geografia delle case in cui  ha vissuto. Per un giorno o una notte, per qualche anno o qualche mese, non importa. Quel che conta è che in ciascuna di queste case Dimitri  ha lasciato o scoperto una parte di sé. In una ha capito di essere stato tradito, in un’altra si è rintanato dopo aver rischiato di essere ucciso di botte. In una ha sentito di essere solo, in un’altra ha sognato di invecchiare con Nina. Grazie a una scrittura densa e avvolgente, Francesco Bianconi ha creato un romanzo in cui possiamo rifletterci come in uno specchio, un libro che parla di chi eravamo, di chi siamo e di chi potremmo diventare domani, quando il mondo si riaprirà e noi torneremo a viverlo. Il testo è illustrato da Paolo Bacilieri.

Francesco Bianconi – Francesco Bianconi è nato 1973. Cantante e compositore, ha pubblicato otto album con i Baustelle, gruppo di cui è fondatore e frontman, e ha scritto i romanzi Il regno animale e La resurrezione della carne. Nel 2020 ha esordito con il suo primo album solista, Forever.

La rassegna Leggermente: incontri letterari è organizzata dalla Biblioteca Labronica del Comune di Livorno, Itinera Progetti e Ricerche, Fondazione Livorno, Fondazione Livorno Arte e Cultura, LaFeltrinelli di Livorno, il Chioschino di Filippo Brandolini, il Parchino Bistrot di Federico Quercioli, con la preziosa collaborazione di Musiche Metropolitane, Deep Festival, teatro Mo-wan, Livù, Uovo alla Pop e Meteora.

Riproduzione riservata ©