Cerca nel quotidiano:


Li.Vivo, la città diventa palcoscenico con 21 flashmob

A maggio 21 flashmob con 7 attori, 7 ballerini e 7 musicisti. Il progetto è stato pensato dalla fotografa Giulia Barini e dalla ballerina e performer artist Elena Zagaroli e realizzato grazie al supporto del Comune

Giovedì 6 Maggio 2021 — 12:22

Mediagallery

Durante il mese di maggio 2021 si terrà l’evento itinerante Li.Vivo – Livorno Dal Vivo (foto tratta dalla pagina Fb)e la città diventerà un palcoscenico a cielo aperto. Per recuperare i 21 grammi, ipotetico peso dell’anima, che le arti dello spettacolo hanno perduto durante questo lungo periodo di inattività, Li.Vivo mette in scena una serie di performance artistiche a sorpresa. 21 flashmob che coinvolgeranno 7 attori, 7 ballerini e 7 musicisti che si esibiranno in 21 luoghi diversi di Livorno. Le location sono state scelte tra le cinque circoscrizioni della città, tra il centro storico e la periferia, con una predilezione per quei luoghi meno conosciuti e di passaggio dove l’identificazione culturale è meno forte. Teatro, danza e musica sono i settori coinvolti per celebrare l’Arte, e non a caso. Durante l’anno pandemico infatti sono state le arti performative a soffrire più di tutte la crisi perché il contatto con il pubblico e la vicinanza ne sono un elemento imprescindibile.
Gli attori sono stati scelti tra le associazioni firmatarie del Tavolo Teatri del Comune di Livorno (Centro Artistico «Il Grattacielo», Centro Culturale Vertigo, Compagnia Orto degli Ananassi del Teatro della Brigata, la Compagnia degli Onesti del Teatro 4 Mori, il Teatro agricolo, il Nuovo Teatro delle Commedie) e naturalmente il Teatro Goldoni. Il gruppo dei ballerini sarà invece formato da Elena Zagaroli, co-organizzatrice del progetto, alcuni membri dell’Atelier delle Arti di Chelo Zoppi, di AreaDanza e ArteDanza, oltre ad alcuni freelance. I musicisti che parteciperanno, come singoli o band, fanno parte dell’Associazione MusicArte e di Percorsi Musicali, oltre ad alcuni freelance. I passanti si ritroveranno casualmente ad assistere allo spettacolo, un effetto sorpresa che ha il fine di risvegliare l’interesse e l’amore per l’arte, una passione che ci accomuna tutti. Durante le performance, il team di Giulia Barini, organizzatrice dell’evento, realizzerà shooting fotografici e riprese video per documentare e promuovere l’iniziativa. Le fotografie diventeranno successivamente parte di una mostra fotografica che sarà esposta nelle bacheche comunali della città. Il materiale video sugli spettacoli e il backstage diventerà un documentario contenente anche interviste agli artisti e agli addetti ai lavori. Il progetto è stato pensato da Giulia Barini, fotografa livornese e curatrice di mostre collaterali di molti eventi dell’associazionismo culturale locale, nonché da 5 anni fotografa ufficiale della Mostra del Cinema di Venezia, in collaborazione con la ballerina e performer artist Elena Zagaroli. Tutto nasce dall’esigenza di risvegliare l’amore per l’arte e dare la possibilità agli artisti di potersi esprimere in uno spazio scenico a cielo aperto, che rispetta comunque tutte le norme di sicurezza vigenti. Li.Vivo è un progetto realizzato grazie al supporto del Comune di Livorno che metterà a disposizione le bacheche comunali per l’affissione di 3800 stampe delle fotografie realizzate durante gli spettacoli. Per maggiori informazioni consultare la pagina Facebook Livorno Dal Vivo e l’account Instagram @livornodalvivo.

Riproduzione riservata ©